Il pm della Procura di Bari, Renato Nitti, dopo circa quattro ore di arringa, ha chiesto il proscioglimento per intervenuta prescrizione dei reati per l’ex ministro Raffaele Fitto, per l’imprenditore salentino Brizio Montinari nell’ambito del processo per il fallimento della rete dei supermercati Cedis.

Il verdetto dei giudici della sezione collegiale del Tribunale di Bari si conoscera’ il prossimo 24 settembre. I giudici potrebbero assolvere Fitto a prescindere dalla prescrizione, oppure, come chiede il pubblico ministero, giudicarlo colpevole dei reati di cui viene accusato. Ma in questo caso non ci sara’ comunque condanna a causa della prescrizione. Il processo Cedis riguarda la vendita di una catena di supermercati (23 punti vendita) alla societa’ Sviluppo Alimentare di Brizio Montinari. I fatti contestati risalgono al 2003-2004, quando Fitto era governatore della Puglia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × cinque =