Prosegue l’Operazione “SAILING MONEY”, condotta dai Finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale della Puglia per il monitoraggio delle imbarcazioni e dei natanti da diporto di particolare pregio.

Nel fine settimana appena trascorso, durante gli ordinari servizi di polizia economica e finanziaria, i Finanzieri hanno controllato – in mare e nei porti pugliesi – 40 yachts a motore o a vela, allo scopo di individuare e contrastare fenomeni di evasione o elusione fiscale, realizzati anche attraverso fittizie intestazioni delle imbarcazioni a soggetti diversi dall’effettivo proprietario/utilizzatore ovvero a società di comodo.
Le ricerche delle Fiamme Gialle sono state indirizzate verso quelle “imbarcazioni” (immatricolate e di lunghezza superiore a 10 metri) e quei “natanti” (non immatricolati ed inferiori a 10 metri di lunghezza) di particolare valore e pregio, allo scopo di individuare, attraverso successivi incroci delle informazioni acquisite con le banche dati, eventuali situazioni di significativo potenziale interesse, con particolare riferimento a:
–    persone fisiche che dichiarano redditi apparentemente non coerenti con il valore dell’imbarcazione/natante posseduta e/o dei canoni di leasing versati per l’acquisto;
–    società con oggetto sociale non inerente alla gestione di imbarcazioni/natanti utilizzati per il diporto.
Dall’inizio dell’anno, sono complessivamente 309 le imbarcazioni ed i natanti controllati dai Finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale di Bari.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × uno =