Sandro Quintana (foto A. Castelluzzo)Sandro Quintana, il consigliere provinciale Udc che con il suo partito ha contribuito alla vittoria dell’attuale amministrazione di centrosinistra gallipolina, non uscirà dal suo partito come voci di corridoio lasciavano intendere. Non è esclusa una sua candidatura alle prossime regionali

 

Consigliere come procede la neoeletta amministrazione Errico?

Procede, mi era stato chiesto direttamente dal sindaco di far parte del direttivo, visti i risultati del mio partito che sono stati determinanti per la svolta del centrosinistra, poi qualcosa è cambiato ma va bene uguale

La vittoria di Francesco Errico contro il candidato di centrodestra Toti Di Mattina è stata decretata dalla coalizione Udc-Pd insieme alle liste civiche, lei si aspettava un ruolo in Giunta, pensa che il suo partito non abbia “contrattato” abbastanza in suo favore?

Il partito detta le direttive e, quando non si è molto d’accordo, si discute fino a giungere ad un accordo. A me è stato chiesto di fare un passo indietro e l’ho fatto

Quindi il suo partito resta l’Udc?

Sì certo, a chi pensa che io esca dalla compagine prevedendo malcontenti e malumori, si sbaglia. Con il mio partito ho avuto dei chiarimenti ed ora procediamo come sempre.

Come si pone l’amministrazione Errico nei confronti della prospettata chiusura dei punti nascita all’ospedale di Gallipoli?

Ha già fatto ricorso ma a mio parere, più che sulla soppressione dei punti nascita, bisognerebbe agire sui nuovi Poli previsti.

Vendola ha annunciato la nascita di un solo ospedale per il sud Salento, probabilmente a Maglie

Anche Melpignano e Casarano lo rivendicano e c’è una contesa tra Tricase e Gallipoli. Sarebbe il caso di rafforzare i poli già esistenti; a Gallipoli c’è un reparto di rianimazione già attrezzato e pronto all’uso ma non è ancora stato inaugurato e non se ne capisce il motivo. Date le condizioni finanziarie della sanità in Puglia e, più in generale a livello nazionale, sarebbe più opportuno investire le poche risorse disponibili nelle strutture già esistenti.

Come si colloca l’Udc in vista delle elezioni del 2013?

Dipenderà tutto dalla legge elettorale. Se nel frattempo cambierà qualcosa, il partito potrebbe avere un ruolo attivo, ma se ci si presenterà con l’attuale legge elettorale che penalizza la scelta degli elettori, si ragionerà di conseguenza.

A questa domanda mi ha fatto un sorriso ironico, vuol dire che lei si candiderà alle regionali?

Se il partito me lo chiederà, lo farò.

 

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × 4 =