Foto Antonio CastelluzzoOggi seconda giornata per il Forum Pubblico firmato Ole 2012: OLE Off, FLARE Network in collaborazione con il Comune di Otranto, Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie), Libera Terra, Terra del Fuoco Mediterranea e il direttore culturale di OLE 2012 Vittorio Agnoletto, porteranno tra la gente le storie di Ilya Politkovsky, figlio della giornalista, scrittrice e attivista per i diritti umani russa Anna Politkovskaja, assassinata in circostanze a tutt’oggi misteriose nell’ottobre 2006, e Viviana Matrangola, figlia di Renata Fonte, assessore al Comune di Nardò, assassinata il 31 marzo 1984, a soli 33 anni, perché si era opposta alla speculazione edilizia in progetto nella zona di Porto Selvaggio.

Era tra i fondatori di un movimento civile di denuncia di metodi mafiosi a Nardò e nel Salento. Condannati gli esecutori e il mandante del suo assassinio, il collega di partito (PRI) Antonio Spagnolo, ma restano sconosciuti i “soci occulti”.

Nel corso della giornata tanti e appassionanti gli appuntamenti in programma con focus sui casi Messico e Grecia. Il Messico, dominato dal narcotraffico e dal traffico di armi, ha già registrato 60.000 morti per mano del crimine organizzato, e le sue istituzioni sono, da tempo, sotto i cartelli dei narcotrafficanti. La Grecia, invece, vittima sfortunata di una finanza speculativa formalmente legale ma evidentemente illecita per le drammatiche conseguenze.

“La parola da porre al centro di questo nostro lungo discutere e dell’agire quotidiano è ‘libertà’. Siamo tutti chiamati a essere al servizio della libertà e a lottare per chi non è libero – ha concluso ieri Don Luigi Ciotti nella prima giornata del Forum Pubblico firmato Otranto Legality Experience. Perché l’usura non rende liberi, il precariato non rende liberi. Non è libero chi vive oppresso dalla cappa della mafiosità”.

Questo è l’intento di OLE: fornire informazioni, approfondimenti, portare esperienze.

 

 

Dettaglio appuntamenti sabato 28 luglio – OTRANTO:

 

dalle ore 9.00 alle ore 11.00:

Analisi e valutazione della Summer School e del Summer Camp alla presenza dei partecipanti

 

dalle ore 15.30 alle ore 18.00:

Eventi diffusi per le strade di Otranto a cura dei partecipanti del Summer Camp. L’arte, a servizio dei temi affrontati nel corso del Camp, diventa nuovo linguaggio per comunicare le logiche della criminalità organizzata e gli strumenti per contrastarla.

 

A seguire…OLE off

Incontro con i familiari delle vittime pugliesi del crimine organizzato. Ospiti: Ilya Politkovsky, figlio della giornalista, scrittrice e attivista per i diritti umani russa Anna Politkovskaja, assassinata in circostanze a tutt’oggi misteriose nell’ottobre 2006, e Viviana Matrangola, figlia di Renata Fonte, assessore al Comune di Nardò, assassinata il 31 marzo 1984, a soli 33 anni, perché si era opposta alla speculazione edilizia in progetto nella zona di Porto Selvaggio.

 

dalle ore 18.00 alle ore 20.00:

Sessione plenaria

Messico: un paese nelle mani della droga e dei trafficanti d’armi.

Matteo TACCONI, giornalista investigativo – Edgardo BUSCAGLIA, direttore del Centro di Diritto Internazionale e Sviluppo Economico presso “University of Virginia School of Law”- Tonio DELL’OLIO, presidente di Libera Internazionale.

 

dalle ore 21.30 alle ore 23.30:

Sessione plenaria

Nuove colonie e nuovi conquistatori: il caso della Grecia

Giorgos MITRALIAS, ex giornalista presso il Corriere Finanziario – Antonio TRICARICO, coordinatore della campagna “To Reform the World Bank”.