Un uomo di 36 anni, Maggiore Vito Erman, è stato arrestato a Lecce dalla polizia, sorpreso a spacciare droga con la complicita’ della convivente che per non destare sospetti prendeva i contatti con gli acquirenti, passeggiando insieme alla sorella e con un neonato in un passeggino.

I tre, fermati per essere identificati nei pressi di un bar di via duca degli Abbruzzi, non avevano i documenti, sono stati accompagnati dagli agenti al loro domicilio, per prelevare le carte di identita’, ma appena giunti nell’appartamento, i poliziotti hanno scoperto il nascondiglio della droga, 60 grammi di marijuana che erano nascosti in una fessura del camino.

All’arrestato sono stati concessi gli arresti domiciliari con l’accusa di detenzione a fini di spaccio.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.