Si inaugura a Specchia, domenica 15 Luglio 2012 alle ore 20.30 presso l’Atrio di Palazzo Risolo in Piazza del Popolo, “I Colori del Salento – Forme e Emozioni”, collettiva di pittura con le opere di  Luigia Pattocchio, Laura Petracca e Luigi Scarcia allestite nelle prestigiose stanze del Castello.

Tre artisti specchiesi che ci introducono nel loro personalissimo studio sul colore.

Tre stili differenti per un’unica, meravigliosa tavolozza: il Salento.

Durante la serata, oltre agli stessi artisti, parteciperanno: l’ing. Antonio Biasco, Sindaco di Specchia, il dott. Giampiero Pizza, Assessore alla Cultura, il dott. Maurizio Antonazzo, Giornalista, il prof. Antonio Penna, Storico di Specchia e il prof. Gianfranco Esposito, Sociologo.

La dott.ssa Pompea Vergaro, critico d’arte, farà un percorso lungo le opere in esposizione durante il quale saranno lette alcune poesie dedicate alle opere degli artisti e l’arpista Rebecca Cappilli del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce eseguirà alcuni brani musicali.

L’evento artistico sarà aperto al pubblico presso le sale di Palazzo Risolo sino a Domenica 22 luglio, ogni giorno dalle ore 18.00 alle 24.00.

Luigia Pattocchio vive ed opera a Specchia (Le). Di formazione autodidatta, perviene alla pittura sospinta da una grande passione per l’arte e per il disegno. Apprezzata e stimata sia come donna, sia come artista non soltanto nel suo paese, con la sua pennellata precisa ed inconfondibile riesce ad ipnotizzare i cultori dell’arte pittorica. Attiva partecipante della vita artistica, nel corso della sua carriera ha partecipato a numerosi concorsi, ha preso parte ad innumerevoli manifestazioni d’arte esponendo sia in mostre collettive che personali in tutta Italia. Esprime la sua arte anche attraverso la poesia, con un suo componimento, dal titolo “Il mio cielo”, è stata selezionata per comparire nell’antologia letteraria “Il Golfo 1999 “; alcune sue poesie sono state pubblicate in “Sotto l’albero” edito da “La Chimera” di Lecce. Ha vinto il II° Premio nell’estemporanea di pittura “Scorci Del Borgo Antico” svoltosi in occasione di “Specchiarte 2001” – VI Rassegna di Arte ed Artigianato nel Borgo Antico. Nel 2006 ha partecipato al XIII° Festival Internazionale dell’Arte Contemporanea a Sanremo. Nel 2007 gli è stato conferito il Premio Anthony Van Dyck ed ha esposto in occasione della Collettiva di Pittura “Le donne sono colorate” a Bari. Nel settembre 2009, con la riapertura al culto della Chiesa Madre di Specchia, sono stati collocati due quadri donati dal’artista,  raffiguranti la Beata Eugenia Ravasco e Papa Giovanni Paolo II, entrambi olio su tela. Già nel 2007 presso la Cappella Cimiteriale di Acquarica del Capo-Presicce, venne collocato un olio su tela raffigurante la Madonna Addolorata.

Con la partecipazione alla collettiva, l’artista Laura Petracca festeggia i 30 di carriera artistica (1982-2012), frutto di una solida base formativa, grazie al diploma dell’Accademia di Belle Arti di Lecce – Sezione Decorazione; ed è docente presso l’Istituto Polo Professionale “Don Tonino Bello” di Tricase (Le) nell’indirizzo “Abbigliamento e Moda” “Disegno e Storia della Moda e del Costume”; i suoi soggetti preferiti sono i fiori, i paesaggi e le composizioni astratte e utilizza preferibilmente tecniche: come l’acrilico, la tempera e la tecnica mista. Dal 1982 partecipa a numerose collettive e personali in tutta Italia e all’estero, durante le quali ha ricevuto premi e riconoscimenti, inoltre, articoli e recensioni critiche dedicate alla Petracca sono presenti sulle maggiori riviste d’arte e pubblicate su testate nazionali e siti internet. Le sue opere, che sono in permanenza presso la Galleria “Immagini Spazio Arte” di Cremona, sono conservate in raccolte private e pubbliche: Galleria Veneta, Galleria Toscana e Accademia Firenze. Dopo l’assegnazione del Premio Mercurio d’Oro nel 2006, nel 2007 in Grecia ha ricevuto il Premio “International Prix The Pantokrator”, e il Premio “Anthony Van Dyck 2007 ” a Lecce. Nello stesso anno, inoltre, a Roma, la Petracca ha ricevuto il Premio “Una vita per la cultura 2007”. Nel maggio scorso con l’opera: “Composizione Futurista N°1” ha partecipato alla II Biennale Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Lecce – Castello Carlo V. Nel marzo scorso ha partecipato al concorso “1° Premio Effetto Arte” Festival di Pittura, Scultura e Grafica di Palermo con un’ opera dal titolo “Forme Astratte con foglie”.

Pittore autodidatta, Luigi Scarcia dal 1991 ha iniziato il suo percorso espositivo, partecipando attivamente alla vita artistica nazionale, invitato in numerose mostre collettive e concorsi vari,egli ha il merito di saper comunicare con il suo prossimo attraverso la sua pittura, che realizza, ancorché con spontaneo talento, con sentimento sincero e con una tecnica affinata. Scarcia, esponendo i suoi oli su tela, nel febbraio 2000, in occasione del “IV Premio d’Arte Contemporanea Ass.I.S.Art.Italia”, ha ricevuto il 1° Premio per la sezione pittura floreale; l’arte di Luigi Scarcia ha richiamato l’attenzione della stampa specializzata, che ha recensito le sue opere; anche importanti cataloghi di arte hanno pubblicato alcune sue opere, nel 2005 a Barcellona nella Rassegna d’Arte Internazionale VI “Salon Internazionale de Inverno”.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 − undici =