Sulle Terme di Santa Cesarea  – dichiara Valentina Fragassi, segretaria Filcams Cgil Lecce – continuano a consumarsi battaglie politiche che però, a nostro parere, non giovano al futuro occupazionale e all’attuale posizione degli oltre cento lavoratori che vi operano.

Abbiamo più volte chiesto alla Regione Puglia un incontro per discutere di quali possano essere gli scenari futuri del punto termale pugliese e dei progetti che la Regione intende attivare per il rilancio del sito termale di Santa Cesarea. Siamo davvero amareggiati nel dover constatare che, invece, ad oggi, la politica intervene sulla stampa esclusivamente per un rimpallo di responsabilità reciproche e che ancora non si attivi il tavolo di concertazione da noi richiesto nell’interesse, non solo dei lavoratori, ma di tutto il territorio salentino.

Sentiamo, a questo punto, il dovere di chiamare alle proprie responsabilità gli enti preposti, affinché si avvii con celerità il confronto da noi richiesto, al fine di individuare soluzioni proficue per il futuro occupazionale dei lavoratori interessati.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici − 8 =