Una organizzazione criminale italo-albanese, dedita allo spaccio di cocaina ed alla detenzione illegale di armi, è stata sgominata stamane all’alba da militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Brindisi, nel corso di una operazione denominata ‘The Wall’.

 

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere riguarda 15 persone, tra italiani e albanesi. Eseguito anche un decreto di sequestro preventivo. I provvedimenti sono stati emessi dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di quella sede. L’organizzazione spacciava cocaina nelle province di Brindisi e Lecce e introduceva clandestinamente armi nel territorio nazionale. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati, ai sensi della normativa antimafia, diversi immobili ed autovetture del valore complessivo di 250mila euro, nella disponibilita’ di alcuni degli arrestati.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa, presieduta dal procuratore distrettuale antimafia di Lecce Cataldo Motta, che si terra’ nella caserma ‘A. Apruzzi’ a Brindisi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 − 1 =