Oggi, poco dopo mezzogiorno, gli aerei della Pattuglia Acrobatica Nazionale hanno solcato il cielo salentino e sono atterrati a Galatina.

Ad accogliere le Frecce Tricolori c’era il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone che, insieme al comandante dell’Aeroporto militare di Galatina colonnello Maurizio Colonna, ha dato il benvenuto nel Salento al comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale tenente colonnello Marco Lant e alla sua squadra.

Presenti, inoltre, il sindaco di Salve Vincenzo Passaseo, il direttore generale dell’Aero Club d’Italia, generale Carlo Landi, il presidente dell’Aero Club Lecce Vega Ulm Luigi Fracasso e il direttore commerciale della Banca Popolare Pugliese Massimo Valli.

La Pattuglia Acrobatica Nazionale arriva nel Salento, con l’esibizione delle Frecce Tricolori, per l’evento “II Salento Tricolore Air Show”, promosso dall’Aero Club Lecce Vega Ulm, in collaborazione con Provincia di Lecce, Comune di Salve, Banca Popolare Pugliese e con il patrocinio dell’Unione “Terra di Leuca”, in programma domenica 8 luglio, a partire dalle ore 15.30, sul litorale antistante le marine di Salve (Torre Pali, Pescoluse, Posto Vecchio).

Subito dopo l’atterraggio, all’interno della Base militare, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento di domenica.

“E’ un’iniziativa che come Provincia abbiamo condiviso sin da subito e sostenuto decisamente, anche in un momento di difficoltà come quello che stanno vivendo gli enti locali”, ha dichiarato il presidente della Provincia Antonio Gabellone. “Le Frecce tricolori rappresentano per gli italiani un riferimento che è di fondamentale importanza in termini di appartenenza al Paese Italia, perché ne sono espressione importante. Siamo grati agli organizzatori e allo sforzo dell’amministrazione comunale di Salve che, per di più, ha associato a questa manifestazione un evento di solidarietà. Nel momento in cui si avvia la stagione estiva, c’è anche la necessità e la capacità di diversificare la nostra offerta turistica”.  

Oltre al programma acrobatico della pattuglia “Frecce Tricolori”, è prevista la partecipazione di mezzi aerei e navali di altre Forze e Corpi armati e di team acrobatici civili, che rappresenteranno l’aspetto sportivo della manifestazione.

“La manifestazione contribuirà a rinsaldare i rapporti tra l’Aeronautica militare e il territorio circostante e a promuovere un’attività ludico-sportiva che merita di essere portata all’attenzione di tutti”, ha detto il comandante dell’Aeroporto militare di Galatina colonnello Maurizio Colonna.

Particolarmente sentite le parole del comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale tenente colonnello Marco Lant: “Per tutti i piloti è come tornare a casa, perché da qui i giovani piloti “prendono il volo”, è il posto dove nascono e vengono formati, è come tornare alle origini”, ha spiegato.

“Il nostro compito è, con la nostra presenza, quello di dare luce a realtà importanti che già esistono sul territorio. La capacità di mettere insieme privati, enti e istituzioni è il segreto per arrivare a un traguardo anche in tempi difficili”.

“Lo scenario suggestivo della costa salentina renderà il volo unico e particolare. In altre occasioni abbiamo scattato fotografie di queste zone che sono state confuse con i Caraibi e posti altrettanto esotici”, ha concluso il comandante Marco Lant.

L’esibizione delle Frecce Tricolori sarà anche l’occasione per sensibilizzare la cittadinanza di Salve e dei territori circostanti alla solidarietà. E’ stata promossa, infatti, una raccolta fondi da destinare alle popolazioni dell’Emilia Romagna, recentemente colpite dal sisma. Si tratta di un progetto di solidarietà, già avviato a fine giugno, che si concluderà il 23 agosto, e che vede disseminati in tutte le strutture ricettive del territorio, una serie di salvadanai che andranno ad aiutare in particolare il Comune di Medolla, indicato dall’Anci come tra i più colpiti.
Il sindaco di Salve Vincenzo Passaseo: “ ‘Un mare di solidarietà per l’Emilia’ è il nome dell’iniziativa che associa l’evento di disciplina e tecnologia italiana ad uno di solidarietà. L’esibizione delle Frecce, fiore all’occhiello d’Italia nel mondo, va a promuovere un territorio già bello di suo dal punto di vista naturalistico ed è per noi motivo di orgoglio. Poste italiane ha dedicato all’evento uno speciale annullo filatelico”.

Aspetto non secondario della manifestazione ludico-sportiva è quello della sensibilizzazione dei giovani.  “Con questa iniziativa puntiamo alla promozione del territorio, ma anche a quella del volo, provando ad avvicinare i giovani a questo mondo, attraverso la divulgazione dell’attività e della cultura aeronautica. C’è un detto: un ragazzo che inizia a volare mediamente è una spanna più avanti degli altri, perché costretto a ragionare a una velocità maggiore degli altri”, ha sottolineato il presidente dell’Aero Club Lecce Vega Ulm Luigi Fracasso, organizzatore dell’evento, che ha ricordato come l’Aero Club D’Italia sia particolarmente impegnato su questo campo di “attrazione” dei giovani ed ha evidenziato anche che “l’ Aero Club D’Italia è più anziano della stessa Aeronautica militare”. A questo proposito il direttore generale dell’Aero Club d’Italia, generale Carlo Landi ha voluto omaggiare il presidente Antonio Gabellone del gagliardetto ufficiale.