Oggi e’ il giorno di Ulisse, la quarta ondata di caldo africano dell’estate. Ieri la colonnina di mercurio ha raggiunto i 39 gradi centigradi a Bologna (percepiti 41), 38 a Firenze (percepiti 40), 36 a Roma, e i 40 sono stati ampiamente superati in molte zone interne della Sardegna.

Oggi e’ la volta del resto del Sud, alle prese con una lingua di aria calda direttamente dall’entroterra algerino: saranno superati i 40ýC in Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia, e proprio tra il materano e la Puglia si attendono i picchi di caldo piu’ intensi. I rari temporali sulle Alpi nulla potranno per mitigare l’afa che permane sulla Valpadana

Gia’ da domani, ha assicurato pero’ Antonio Sano’, direttore del portale web www.iLMeteo.it, “infiltrazioni umide atlantiche valicheranno le Alpi e innescheranno dei temporali diretti prima verso il Friuli Venezia Giulia, ancora sulle Alpi, alto Veneto e infine sulla Lombardia dalla notte”. Entrera’ un po’ di Bora e i venti da nord inizieranno a mitigare il clima sulle regioni adriatiche fino alla Puglia tra lunedi’ sera e mercoledi’, ha spiegato Sano’, mentre sulle regioni tirreniche a inizio settimana si potra’ respirare meglio grazie alla riduzione dell’umidita’ seppur con 34ýC costanti. Ma la tregua avra’ vita breve. Ulisse sara’ solo scalfito, e promette caldo a oltranza fino al prossimo weekend del 4-5 Agosto. A piu’ lunga scadenza l’Italia sara’ divisa in due, qualche temporale al nord, gran caldo al centrosud e Isole Maggiori fino a Ferragosto, ha assicurato il direttore de iLMeteo.it.