Avrebbe violentato la ex-fidanzata piombando in casa di lei e con le accuse di violenza sessuale e violazione aggravata di domicilio Marco Ciccardi, 35enne leccese, verrà processato con il rito alternativo dell’abbreviato il prossimo 24 ottobre.

E’ quanto deciso dal gip Alcide Maritati che ha accolto le richieste del legale di Ciccardi, l’avvocato Giancarlo Dei Lazzaretti. Il processo si celebrerà il prossimo 24 ottobre quando verrà ascoltata la parte offesa, assistita dall’avvocato Maurizio Scardia. Ciccardi venne arrestato dagli agenti di polizia nel luglio scorso. Secondo quanto accertato, il 35enne avrebbe raggiunto casa della sua ex fidanzata per tentare una riconciliazione dopo che la relazione era miseramente naufragata. L’uomo avrebbe sfondato la porta per poi abusare di lei. I segni della violenza sesusale vennero accertati dal referto dei medici del pronto soccorso del “Vito Fazzi” che rilevarono tracce di liquido seminale e graffi sulle gambe della donna. Ciccardi, tornato in libertà, in sede di interrogatorio, però, dichiarò che quel rapporto era stato assolutamente consenziente.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

11 − cinque =