Il mare non è una discarica! ma neanche il litorale… E così, su iniziativa degli abitanti di via Itaca di Torre Chianca, è programmata per domani, 23 agosto,  la pulizia e la rimozione dei tanti rifiuti incivilmente “dimenticati” dai bagnanti a ridosso delle aree dunali, in quegli spazi che risultano esclusi dalle aree di competenza delle ditte incaricate della rimozione.

L’iniziativa aderisce alla campagna di sensibilizzazione e informazione a tutela dell’ambiente marino e costiero “A PESCA DEL RIFIUTO”, patrocinata ed attuata dall’ATO Lecce 1 in collaborazione con: Provincia di Lecce, Parco di Rauccio, nel cui perimetro rientra la località di Torre Chianca, Assonautica Italiana, Guardia Costiera, Lega Navale Italiana Sezioni di San Foca, Frigole e San Cataldo. Tale progetto riguarda in prima persona tutti coloro credono nell’eco-sostenibilità degli ambienti marini ed in particolare si basa sulla segnalazione, da parte del “fruitore” del mare, di eventuali rifiuti abbandonati in mare o nelle aree costiere. Ma gli abitanti di via Itaca hanno deciso di andare oltre la semplice segnalazione, rimboccandosi le mani ed intervenendo in prima persona per ripulire le aree retrodunali prospicienti la loro strada e quelle limitrofe.
Sul posto interverranno anche i volontari dell’Associazione WWF Italia e la Cooperativa Terradimezzo, che opera nel Parco di Rauccio per l’educazione ambientale e la fruizione turistica e che ha contribuito ad organizzare la giornata di sensibilizzazione.
Col supporto logistico dell’ATO Lecce 1, dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Lecce guidato dall’Assessore Andrea Guido e della Ditta Axa, che fornirà le attrezzature necessarie, il ritrovo è previsto per le ore 18.00 presso lo stabilimento balneare Lido Kalù, che partecipa all’iniziativa offrendo a tutti i partecipanti un ristoratore gelato al termine delle attività.
Si invitano tutti, residenti e bagnanti, ad aderire per dare un piccolo contributo ed un tangibile segno di civiltà ed amore per il proprio territorio.

CONDIVIDI