E’ stato scarcerato Mattia Mazzeo, il 20enne di Otranto, arrestato insieme ad un minore nella giornata di sabato con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Lo ha deciso il gip Ines Casciaro che ha convalidato il fermo ma ha deciso per la scarcerazione del giovane alla luce della’ampia confessione

fornita nel corso dell’interrogatorio. Mazzeo, infatti, ha dichiarato che la droga era sua e che aveva imbastito una piccola attività di spaccio. Il giovane finì in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti a seguito di un controllo da parte dei militari. Sottoposto ad una perquisizioni personale, veicolare e domiciliare venne trovato in possesso di 22,5 grammi di hashish confezionata in cinque dosi, 4,8 grammi di marijuana confezionata in tre dosi e materiale per il confezionamento, tutto sottoposto a sequestro, insieme alla somma contante di 300 euro. Mazzeo era difeso dall’avvocato Massimo Bellini.