Terrore in tabaccheria a Sogliano Cavour, dove due banditi armati fino ai denti hanno assaltato la rivendita di via Galatina. I rapinatori sono entrati in azione quando mancavano una ventina di minuti alle 21, sorprendendo una dipendente. Appena entrati, hanno esploso un colpo di fucile verso il soffitto.

I banditi avevano il volto coperto da passamontagna. La dipendente della tabaccheria, davanti alle armi spianate dai due banditi, non ha opposto resistenza e si è fatta da parte, lasciando loro campo libero. In pochi istanti, i due hanno allungato le mani nel cassetto del registratore di cassa, riuscendo a portare via l’intero incasso della giornata, ancora in corso di quantificazione.
Arraffati i contanti, i banditi hanno immediatamente guadagnato l’uscita e sono saliti a bordo di una vecchia Fiat Uno di colore bianco. Dalla targa dell’auto, annotata da alcuni testimoni e vista dileguarsi in tutta fretta in direzione di Galatina, da dove si raggiunge anche Supersano e Casarano, i carabinieri hanno scoperto che si trattava di una vettura rubata nei giorni scorsi ad Acquarica del Capo.
L’allarme al 112, lanciato dal tabaccaio quando i rapinatori erano ormai all’orizzonte, ha fatto accorrere in zona i carabinieri della stazione di Sogliano Cavour che, insieme ai colleghi del nucleo operativo radiomobile di Gallipoli, ora conducono le indagini per dare un nome ed un volto ai  malviventi senza scrupoli.
I militari, dopo avere ascoltato la testimonianza della vittima, hanno avviato le ricerche dei due rapinatori, riusciti però a fare perdere le loro tracce. Sul posto è stata sequestrata la cartuccia del fucile, un calibro 20. Dalle immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso delle attività commerciali nelle vicinanze, gli investigatori sperano di raccogliere elementi utili alle indagini.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto + quattro =