Tempi duri per gli spacciatori nel Salento. Gli ultimi tre arresti sono avvenuti ieri sera. Le manette sono scattate ai polsi di due P.R. e di un loro amico. Si tratta di Cristian Solida di ventinove anni di Gallipoli, Emiliano Martino ventitreenne e Doriano De Bartolomeis di venticinque anni, entrambi di Salerno, tutti accusati di detenzione ai fini di spaccio.

Le indagini, che hanno portato all’arresto dei tre, sono iniziate qualche giorno fa, quando, nei pressi del porto di Gallipoli, i Carabinieri, durante una perquisizione avevano sequestrato a due giovani romani dieci dosi di ecstasy e otto dosi di ketamina.
Durante le indagini, i sospetti si sono addensati su Solida e Martino, ritenuti  punto di riferimento dei consumatori di stupefacenti che di notte animano i vari locali di Gallipoli con l’attività di P.R.
E ieri sera è scattato il blitz nell’ abitazione del Solida, dove erano ospitati anche gli altri due. I tre, sono stati sorpresi mentre stavano per salire sull’auto del De Bartolomeis per recarsi a Melpignano, dove erano state programmate le prove per la serata finale della manifestazione la notte della taranta. In auto i carabinieri hanno trovato, in una valigia posta nel bagagliaio, dieci grammi di sostanza gelatinosa risultata essere mdma allo stato puro, due dosi di cocaina, quasi due grammi di hashish. Solida aveva in tasca uno spinello e centocinque euro, ritenuti provento dello spaccio. Nella sua camera da letto c’era un coltello con la lama intrisa di hashish, nastro isolante nero, mentre in casa sono state trovate un paio di forbicine, vari filamenti in plastica bianco con all’interno del filo rigido (tipo sigillo sacchetti gelo) e un cartoncino di colore giallo, simili a quelli utilizzati per la confezione delle dosi sequestrate ai due giovani romani qualche giorno fa. MARTINO aveva negli slip quasi sette grammi di hashish, in sei dosi, avvolte con carta stagnola ed i tasca settantacinque euro. DE BARTOLOMEIS, aveva trentacinque euro in tasca, mentre nella sua stanza  i carabinieri hanno recuperato, in una valigia, un bilancino di precisione ed un coltellino con la lama sporca di stupefacente. I tre sono stati accompagnati nel carcere di Lecce

[widgetkit id=24]

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × 3 =