Il Vicenza ripescato in serie B al posto del Lecce retrocesso in Lega Pro per effetto della sentenza della corte di giustizia federale al calcioscommesse: e’ quanto hanno deciso il presidente della Figc Giancarlo Abete i vice presidenti Mario Macalli e Carlo Tavecchio assieme al presidente della Lega di serie B Andrea Abodi in un vertice tenuto oggi nella sede della Figc.

 

Il Lecce – ha spiegato il presidente della Lega Pro, Mario Macalli – giochera’ nel girone A. Il campionato di B comincera’ regolarmente domani.
”Abbiamo preso atto del pronunciamento della Corte di Giustizia che ha immediata esecuzione. Abbiamo ripescato il Vicenza al posto del Lecce, confermando l’intero programma della prima giornata: scenderanno tutti in campo agli orari prestabiliti – ha dichiarato il presidente di Lega di B, Andrea Abodi, al termine del vertice in Federcalcio che ha dato seguito alla sentenza della Corte di Giustizia federale di ieri -. Il Lecce ricorre al Tnas? Abbiamo fatto responsabilmente una valutazione dei profili di rischio e delle ragioni di opportunita’ di dare inizio al calendario sulla base di un organo di secondo grado che ha una sua autorevolezza assoluta”.

Il campionato di Serie B iniziera’, quindi, regolarmente con l’anticipo di domani tra Modena-Verona. La prima partita del Vicenza sara’ invece in trasferta con lo Spezia, sabato pomeriggio. Sulla base della decisione della Corte resta in Serie B il Grosseto. ”Il Grosseto recupera la categoria che era gia’ sua e tutto torna a prima del pronunciamento della Disciplinare – ha spiegato Abodi -. Un prolungamento delle finestre di mercato per Vicenza e Grosseto? E’ un’opzione che siamo pronti a prendere in considerazione sulla base delle richieste specifiche delle societa”’. Restano immutati anche i calendari di Lega Pro, con il Lecce che, inserito nel girone A al posto dei veneti, ospitera’ nella prima giornata la Cremonese.
”Prendiamo atto della sentenza, il Vicenza e’ stato ammesso in Serie B e il Lecce e’ stato ammesso in Prima Divisione girone A e prendera’ il posto del Vicenza. La prima partita del Lecce sara’ Lecce-Cremonese”, ha detto il presidente di Lega Pro, Mario Macalli, nonostante il ricorso al Tnas annunciato dal Lecce. ”Per il momento non cambiamo nulla – ha spiegato -, partiamo il 2 di settembre non perche’ vogliamo sfidare nessuno ma perche’ le sentenze sono esecutive e noi dobbiamo prenderne atto”.

”L’U.S. Lecce preso atto della notizia pubblicata sul sito della Lega di Serie B, relativa alla conferma del regolare inizio del campionato di serie B, compresa la gara Spezia-Vicenza, esprime il proprio stupore e disappunto per la decisione assunta”. La dirigenza del club salentino, incassata la retrocessione in Lega Pro, affida ad una nota apparsa sul sito del club di via Templari, la posizione sulla decisione che la Lega di B ha assunto nel pomeriggio. ”Tale provvedimento – prosegue la nota – appare non solo irrispettoso verso le decisioni del Lecce, che aspetta ancora di conoscere le motivazioni della Corte di Giustizia Federale, di sottoporre il giudizio al Tnas, come previsto dallo statuto la Figc, ma anche incurante dell’attivita’ del Tribunale Arbitrale stesso che sara’ chiamato a giudicare in merito all’istanza che la stessa societa’ presentera’, anticipando, di fatto, un giudizio non favorevole al Lecce e assumendosi il rischio di tale eventualita”’.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 5 =