‘Slitteranno le partite delle squadre di Serie B coinvolte con il Calcioscommesse? Valuteremo il da farsi in relazione alle sentenze di primo grado e agli eventuali ricorsi, di concerto con la Lega di Serie B”.

Il presidente della Figc, Giancarlo Abete, al termine del Consiglio federale, ha ammesso la possibilita’ di uno slittamento delle partite di Lecce e Grosseto se, gia’ in primo grado, i giudici della Commissione Disciplinare dovessero sentenziare la retrocessione dei due club in Lega Pro. In base alle richieste del Procuratore federale, Stefano Palazzi, nel corso del processo al Calcioscommesse in corso a Roma, la Disciplinare potrebbe non retrocederle direttamente ma demandare la decisione al Consiglio federale in base all’articolo 18 comma i del Codice di giustizia sportiva, che prevede l’ ”esclusione dal campionato di competenza o da qualsiasi altra competizione agonistica obbligatoria, con assegnazione da parte del Consiglio federale ad uno dei campionati di categoria inferiore”. In tal caso, pero’, non sara’ previsto un nuovo Consiglio federale in quanto – ha spiegato Abete – ”il presidente e il vicepresidente della Figc e il presidente della Lega di B hanno gia’ la delega per provvedere”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.