C. Durante presidente Gal (foto A. Castelluzzo)Count down per l’appuntamento copertinese  per “Calici di Stelle”, che quest’anno, nella sua quindicesima edizione, si svolgerà il prossimo venerdì 10 agosto sotto il cielo della Terra d’Arneo . Il brindisi con le autorità dal palcoscenico di Piazza del Popolo, previsto per le ore 21,00, darà avvio alla grande festa che allieterà la magica notte di San Lorenzo, dove i nasi dei visitatori faranno su e giù tra calici di vini inebrianti e stelle alle quali chiedere desideri

Un risultato importante questo, prodotto dalla sinergia tra GAL “Terra d’Arneo” e città di Copertino che favorirà una accoglienza degna delle migliori occasioni per la tappa salentina di questa rinomata manifestazione, organizzata dal Movimento Turismo del Vino Puglia, con il contributo dei produttori, della Regione Puglia – Assessorato alle Risorse Agroalimentari e Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo, di Pugliapromozione.

D’altro canto si tratta di un territorio che esprime cinque prestigiose Doc (Salice Salentino, Nardò, Copertino, Leverano, Squinzano) e rappresenta senza dubbio uno dei poli d’eccellenza e tra i più dinamici dell’enologia pugliese

Il programma ricco di eventi, sarà arricchito da sonorità popolari, da giochi enogastronomici e di riproduzioni di luoghi tipici della cultura contadina, e soprattutto di viaggi e incontri con il gusto e con i sapori di vini prodotti da vitigni autoctoni e di oli extravergine, non mancheranno infine le visite guidate al borgo antico e all’imponente Castello con i suoi preziosi affreschi della Cappella della Maddalena.

Il GAL Terra d’Arneo – sostiene il presidente Cosimo Durante – non a caso nutre da sempre una fondata ambizione, che negli ultimi anni sta perseguendo con particolare determinazione, ossia diventare un comprensorio nel quale, accanto a questa storica vocazione, troviamo un turismo diffuso nella campagna e nei centri abitati, dove l’offerta di cultura e natura è di qualità ed è organizzata e fruibile attraverso itinerari e percorsi narrativi, dove il pregio dell’enogastronomia diviene un riferimento regionale e nazionale.

“La città di Copertino – afferma il Sindaco Giuseppe Rosafio – si prepara all’appuntamento con l’arte del vino nel contesto del suo storico centro che, oltre a richiamare un glorioso passato, esprime ancora l’esigenza di una stretta interconnessione tra tradizione e innovazione, tra cultura e vita, tra natura e paesaggio. La città è pronta a dare il benvenuto a tutti offrendo l’opportunità di congiungere l’immaginazione storica al gusto del suo prezioso Negroamaro accanto ai più noti vini del Salento e della Puglia. E ancora, scivolando tra le splendide stradine del suo centro e accostandosi ai luoghi del suo Santo, la città farà intravedere la ‘Copertino celeste’ di Carmelo Bene.”

“Torna un appuntamento atteso sia dai turisti che dalle aziende – sottolinea l’Assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia Dario Stefàno – che funziona grazie a una formula che sa coniugare la conoscenza del patrimonio enologico alla scoperta dei luoghi, della cultura e della tradizione di un territorio straordinariamente vario come la Puglia. Una imperdibile opportunità per conoscere, apprezzare, degustare le infinite sfumature della enologia pugliese. Un racconto sensoriale della nostra terra che si rinnova ogni anno grazie ai progressi delle aziende pugliesi, che colgono una importante occasione di promozione”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × uno =