Continua l’intensa attività degli uomini della Guardia Costiera del Compartimento Marittimo di Gallipoli a tutela della vita umana in mare. Nella giornata odierna, durante l’attività di controllo “MARE SICURO 2012” da parte del battello G.C. A90 della Capitaneria di Porto di Gallipoli, nei pressi di S. Caterina

notava la presenza di una canoa con a bordo 3 persone che chiedevano aiuto. Solo l’immediatezza del soccorso ha scongiurato l’affondamento della canoa già piena d’acqua con a bordo un padre con i suoi due figli. Gli stessi sono stati trasbordati a bordo del battello e portati a riva sani e salvi. Subito dopo perveniva presso la sala operativa della Capitaneria di Porto di Gallipoli una richiesta di intervento da parte del 118 in località Torre Uluzzo al fine di recuperare un bagnante infortunato dalla scogliera, in un punto inaccessibile ai soccorsi via terra. Dirottato in zona il battello della Guardia Costiera, imbarcava il malcapitato con il personale del 118 che gli prestava assistenza medica, e accompagnava gli stessi presso il porticciolo di S. Caterina dove ad attendere vi era già un’ambulanza del 118.