”Il nuovo proprietario un mese fa, accompagnato dal mio avvocato, è venuto a trovarmi e mi ha detto che vuole trasformarla in una casa di lusso, come se non lo fosse gia’, e darla in affitto a un prezzo molto alto”.

Lo dice all’Adnkronos Maria Luisa Bene, sorella di Carmelo, il famoso attore e regista scomparso da 10 anni, oltre che sua aiutante, come lei stessa ricorda, in alcune opere cinematografiche, a proposito della casa di Santa Cesarea Terme, in provincia di Lecce. Fu li’ che il genio del Novecento scrisse le poesie giovanili e il romanzo ‘Nostra Signora dei Turchi’, oltre a girare alcune scene del film omonimo.

Si tratta dell’abitazione dove la signora Bene soggiorna proprio in questi giorni. A settembre, pero’ dovra’ abbandonarla, essendo stata venduta all’asta per 300 mila euro l’estate scorsa. I nuovi proprietari hanno preannunciato di volerla trasformare in una struttura turistica che pero’ abbia un impronta culturale e ricordi in qualche modo l’arte di Carmelo Bene. La signora Bene non crede a questa intenzione. ”Non e’ vero”, dice. ”A me hanno raccontato un progetto diverso”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici − 4 =