E’ rientrato a casa dopo una settimana di vacanze ma lo attendeva un’amara sorpresa: il proprio appartamento completamente svaligiato. La vittima è un docente universitario di Lecce, che si è visto portato via un bottino da 150mila euro, tra diamanti, oggetti di antiquariato e argenteria.

I ladri hanno infatti aperto con una fiamma ossidrica la cassaforte contenente diversi preziosi, nascosta dietro un mobile al piano di sotto e hanno poi fatto incetta al piano di sopra di antiquariato.
Un maxi-furto su cui i carabinieri di Lecce hanno già disposto i primi accertamenti. In particolare si sospetta che i ladri fossero a conoscenza degli spostamenti del docente. Il piano di sotto è stato trovato completamente in ordine, tranne che per la cassaforte divelta, sulla porta d’ingresso invece non ci sono segni di effrazione. Soltanto una porta secondaria che dà sul giardino, è stata ritrovata completamente spalancata, nonostante fosse stata chiusa accuratamente prima della partenza per le vacanze del docente.
Le indagini continueranno ora per cercare di scoprire altri indizi e di risalire ai colpevoli del furto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 3 =