Traffico molto intenso sin dalle prime ore di questa mattina sull`intera rete stradale e autostradale italiana. A conferma del bollino rosso, previsto dall`Anas nel calendario dei giorni critici, è entrato nel vivo il controesodo in questo sabato di rientri dalle località turistiche.

Al momento la Sala operativa nazionale dell`Anas segnala traffico intenso in Veneto, sulla strada statale 51 “di Alemagna” tra Pian di Vedoia e Tai di Cadore (Belluno), in direzione nord, e sulla strada statale 14 “della Venezia Giulia” tra il bivio per l’aeroporto Marco Polo e il bivio per Capo D’Argine (Venezia), in Calabria sulle strade statali 18 “Tirrena Inferiore”, 106 “Jonica” e 107 “silana-crotonese” che collegano con le principali località turistiche della regione. Traffico intenso anche in Emilia Romagna sulla strada statale 16 “Adriatica” tra Igea Marina e Torre Pedrera (Rimini), in direzione sud, e in Toscana sulla strada statale 1 “Via Aurelia” tra il bivio per Garavicchio e Cecina Nord. In Puglia la strada statale 16 “Adriatica” è stata chiusa provvisoriamente al km 817, in direzione nord, per un incidente tra più veicoli nel tratto Bari-Mola. Traffico regolare ai trafori del Frejus e del Monte Bianco, sulla strada statale 36 “del lago di Como e dello Spluga” in Lombardia, sulla E45, in Toscana e in Emilia Romagna, nel Lazio sul Grande Raccordo Anulare di Roma e sulla autostrada Roma-Fiumicino. Tempi di attesa nella norma agli imbarchi di Villa San Giovanni. Circolazione sostenuta sulla direttrice nord della nuova autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, con oltre 3.000 veicoli l`ora. Al momento il traffico è in aumento ma senza disagi in Calabria, tra Falerna e San Mango d’Aquino in direzione nord per i flussi veicolari provenienti dalle località turistiche del catanzarese, e tra Frascineto e Morano per quelli dalla costa jonica. Traffico intenso anche tra Lauria nord e Lagonegro sud, in Basilicata. Per consentire a un Canadair di portare a termine le operazioni di spegnimento di un incendio è stato necessario interrompere la circolazione al km 261, per qualche minuto, all`altezza di Cosenza.

CONDIVIDI