Tirana offre pieno sostegno al progetto del gasdotto Tap (Trans Adriatic Pipeline), che fara’ arrivare in Italia (in Puglia) il metano del gigantesco campo di Shah Deniz in Azerbaigian, attraverso la Grecia e l’Albania: lo ha affermato il ministro albanese degli Esteri Edmond Panariti.

”Abbiamo creduto dall’inizio in questo progetto, anche quando gli altri erano scettici”, ha dichiarato Panariti, spiegando di aver avuto conferma di ”totale sostegno anche dal mio collega italiano Giulio Terzi e da quello greco Dimitris Avramopoulos”, con i quali ha avuto di recente anche colloqui telefonici. La scorsa settimana, dopo l’incontro a Roma con il ministro greco Avramopoulos, Terzi aveva detto che il gasdotto Tap ”e’ una priorita”’ per i due Paesi. La gara fra Tap e Nabucco West, i due progetti ancora in corsa per il cosiddetto Corridoio Sud del consorzio Shah Deniz, si chiude a meta’ del 2013 e per far andare avanti il progetto del Tap sarebbe necessario anche un intesa politica fra i tre Paesi interessati. ”E’ importante raggiungere un accordo che testimoni il sostegno politico al progetto. E la sigla avverra’ a breve”, ha detto il ministro albanese che all’inizio del prossimo mese dovrebbe recarsi in visita ufficiale ad Atene, dopo aver incontrato lo scorso luglio a Roma, il ministro Terzi.