Nella notte è stato trovato alla guida di un’auto rubata a Taurisano, e la mattina è stato bloccato in sella ad una bicicletta rubata a un diacono. Per questi motivi, è stato arrestato e accompagnato in carcere.

Si tratta di Manco Johnny, 21enne, nato in Brasile ma residente a Taurisano, denunciato in stato di libertà durante la nottata per ricettazione e per guida senza patente (perché mai conseguita), ed arrestato in mattinata per furto di una bicicletta.

L’episodio è iniziato verso le ore 2.30 di questa notte, quando una Volante della polizia intercettava e fermava, nel centro di Taurisano, una Ford Mondeo, segnalata come auto con persone sospette.

Durante il controllo il giovane ha però mostrato segni di nervosismo: un comportamento particolarmente “agitato”, che ha finito per tradirlo. Più volte, infatti, il 21enne è entrato in contraddizione sulla richiesta di chiarimenti circa la proprietà dell’auto. Dell’auto mancavano sia il libretto di circolazione sia il certificato di proprietà. Così sono scattati accertamenti più approfonditi, che hanno consentito di scoprire come l’auto era di un avvocato di Taurisano. Dopo avere contattato il proprietario della Mondeo, che ha dichiarato di aver parcheggiato la propria autovettura nell’atrio della propria abitazione e di non essersi accorto che la stessa gli era stata rubata, per Manco è scattata la denuncia, che ha preceduto solo di poche ore il suo arresto.

Stamattina, infatti, Johnny Manco ci ha riprovato. Ed intorno alle ore 10.30 ha rubato la bicicletta di un diacono 70enne, che era stata parcheggiata, senza catene nè lucchetti, in piazza Duomo, a Lecce. Accortosi del furto, il 70enne ha allertato il 113, riuscendo a fornire agli agenti una parziale descrizione del ladro.

Dopo pochi minuti, grazie ad una azione tempestiva svolta congiuntamente dalle pattuglie su strada e dalla Centrale Operativa della Questura, che ha effettuato una ricostruzione del possibile percorso studiando le immagini mandate in diretta dal sistema di video sorveglianza in città, in viale Otranto, è stato bloccato un uomo in sella ad una bicicletta simile a quella descritta.

In sella alla bicicletta, che da un controllo è risultata essere quella che era stata appena rubata,  c’era di nuovo Manco. Per il 21enne, difeso dall’avvocato Manco di Taurisano, sono così scattate le manette.

 

CONDIVIDI