“È stato un consiglio comunale positivo e propositivo, nel quale abbiamo saputo porre un altro tassello importante nel mosaico più generale della questione-depurazione nel nostro territorio. C’è viva soddisfazione per il lavoro svolto dall’assise comunale e per l’intervento dell’assessore Amati, che ringrazio

sia per la sua presenza che, soprattutto, per la disponibilità garantita nel collaborare, come ente Regione, per trovare una soluzione efficace ed efficiente al problema”. Il sindaco Francesco Errico ha così commentato il consiglio comunale che nella giornata di ieri, alla presenza dell’assessore regionale per la Tutela delle Acque, Fabiano Amati e dei consiglieri regionali Salvatore Negro e Rocco Palese, ha affrontato la questione depurazione per quanto riguarda la città di Gallipoli. “La questione è di prioritaria importanza – ha continuato il primo cittadino – e credo che gli atti posti in essere sin dall’insediamento di quest’Amministrazione vadano in un’univoca direzione, quella cioè della difesa incondizionata del nostro mare, che va garantita nel pieno rispetto dell’ambiente circostante. Su questi due concetti, che per noi non sono un’optional ma dei punti fermi non derogabili, siamo pronti a dialogare ed a collaborare con chi ritiene che il mare è per noi gallipolini un valore identitario prima ancora che un bene prezioso per l’economia, l’immagine ed il turismo. Credo che il lavoro dell’esecutivo abbia sinora rispettato questo intendimento e posso garantire che così sarà per il futuro, grazie anche all’apporto costruttivo che la minoranza consiliare ha saputo garantire. L’apertura di ieri della Regione sulla risoluzione del problema-depurazione nella nostra città è un fatto di assoluta importanza, che registriamo con altrettanto favore e soddisfazione, pronti a fare la nostra parte, sino in fondo, per accelerare l’iter burocratico che dia soluzione definitiva alla questione”. Sull’argomento si registra anche l’intervento del vicesindaco Antonella Greco. “È stata una giornata importante per Gallipoli – ha detto – e a nome personale, del mio partito, il Pd e del gruppo consiliare nelle persone di Vincenzo Mariello e Paolo Piccolo ringrazio l’Assessore Amati per la sua disponibilità e per la sua collaborazione, necessaria perché si possa porre la parola fine a un problema annoso e gravoso”.