Ennesimo blitz dei carabinieri di Lecce nei luoghi di divertimento finalizzato alla tutela dell’incolumità dei villeggianti e alla tutela dell’offerta legale di intrattenimento e svago. Nel mirino dei militari è finito noto locale della marina di Vernole.

Il lido è stato trasformato, come spesso accade, in una vera e propria discoteca, con pista da ballo, musica ad alto volume, impianto di illuminazione e, al centro del locale, una consolle per dj. Insomma, tutto l’occorrente per una serata da discoteca: peccato fosse abusiva.
Il gestore del noto locale, in possesso di regolare licenza per la somministrazione di alimenti e bevande, avrebbe così attivamente organizzato una serata da discoteca in piena regola, in barba alle normative sulla sicurezza dei loca li e a danno dell’offerta legale delle discoteche in regola con le normative vigenti. Il locale è risultato infatti privo dell’agibilità su parere della commissione tecnica di vigilanza sui pubblici spettacoli.
Il barman è risultato invece essere privo di regolare contratto di lavoro, lavorando di fatto a nero. Nondimeno, è stata contestata al gestore del locale la mescita di alcolici oltre l’orario massimo consentito, in contrasto alle norme di prevenzione degli incidenti stradali. All’interno del locale sono stati controllati numerosi avventori, quattro dei quali segnalati alla locale Prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti. Il gestore del locale è stato così denunciato a piede libero

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.