Sono stati sorpresi dal proprietario della società “Impreservice” di Melpignano, mentre stavano caricando su un furgone chili e chili di materiale ferroso. Dopo averlo minacciato, sono riusciti a fuggire con la refurtiva, ma sono stati intercettati ed arrestati dai carabinieri. I due ladri avevano portato via 35 quintali di ferri vecchi, per un valore di 10mila euro.

Le manette sono scattate ai polsi di Antonio Tramacere e Giuseppe Delle Donne, entrambi già noti, il primo 41enne di Carmiano, ma domiciliato a Galatone, il secondo 19enne di Galatone. I due sono stati arrestati nella tarda mattinata di ieri dai carabinieri della stazione di Corigliano d’Otranto e dai colleghi della stazione di Galatone, che li hanno rintracciati dopo il furto, che avevano messo a segno ai danni della società “Impreservice”, che sorge in via vicinale Montana, a Melpignano. È qui che Tramacere e Delle Donne erano riusciti ad entrare furtivamente intorno alle 13 di ieri e, dopo avere caricato il materiale ferroso su un Daily (di proprietà di un 26enne di Galatone), si erano dati alla fuga. Durante il furto, i due sono stati anche sorpresi dal proprietario della società, che non hanno esitato a minacciare. La vittima del furto, tuttavia, riuscita ad annotare il numero di targa del mezzo, lo ha poi fornito ai carabinieri. E i militari, dopo pochi minuti, hanno rintracciato a Galatone i fuggiaschi e li hanno arrestati: rispondono di rapina impropria in concorso.
La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari ed il furgone è stato sequestrato. Tramacere e Delle Donne si trovano attualmente in carcere.

[widgetkit id=33]

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.