<< In mattinata si è tenuta in Provincia una importante riunione incentrata sull’emergenza-cattivi odori nella zona di Poggiardo. Attorno al tavolo il Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, l’Assessore Provinciale al Bilancio e Commissario dell’ATO Silvano Macculi, il Sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati, i tecnici della Provincia di Lecce, dell’ARPA Puglia e della struttura comunale di Poggiardo.

Al centro dell’incontro i fastidiosi miasmi che soprattutto durante il periodo estivo si levano dalle strutture attorno al territorio di Poggiardo e investono la popolazione, gli operatori commerciali e turistici della zona.

I punti di criticità rilevati riguardano sia l’attività dell’impianto di selezione e biostabilizzazione gestito dalla ditta “Progetto Ambiente Lecce 2” che la presenza della discarica chiusa e in fase di post-gestione, di proprietà della “Monteco”.

Le azioni concrete individuate dal tavolo provinciale per risolvere il problema sono attuabili nell’immediato: sono stati installati dei rilevatori (“campionatori passivi”), da cui a breve si attendono già le prime analisi tecniche; è stato programmato il potenziamento della rete di questi rilevatori, con l’installazione di ulteriori centraline; la Polizia Provinciale, contestualmente, intensificherà i controlli ambientali sia sui mezzi in sosta presso l’impianto al fine di accertare il rispetto delle prescrizioni contenute nelle autorizzazioni che su quelli fermi per lo smaltimento, per il controllo di eventuali perdite di percolato.

Come ultime e ugualmente importanti azioni da intraprendere è stata programmata una verifica tecnica congiunta con gli esperti della ASL su entrambi gli impianti di Poggiardo, con la necessaria analisi della corretta attività del bio-filtro.

È stato chiesto, ulteriormente, un incontro alla Regione Puglia per una verifica immediata del cronoprogramma dell’attività in corso per la post-gestione della discarica chiusa da qualche mese.

Il Presidente Gabellone ha garantito una rapida riconvocazione del tavolo, per monitorare quanti e quali risultati saranno ottenuti nelle prossime ore >> .

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 3 =