Le fiamme gialle di Porto Cesareo controllano una ditta edile e scoprono un evasione di oltre mezzo milione di euro. In particolare i finanzieri hanno scoperto che la ditta ometteva di presentare le dichiarazioni dei redditi negli anni dal 2006 al 2010, ha sottratto a tassazione ricavi  per circa 552.000 Euro

ed evaso  I.V.A. per oltre 110.000 Euro.

La condotta evasiva posta in atto ha riguardato non solo la mancata presentazione delle dichiarazioni dei redditi, I.V.A. ed I.R.A.P., ma anche l’omessa tenuta di alcune scritture contabili obbligatorie, allo scopo di non permettere la ricostruzione del reddito non dichiarato ma effettivamente prodotto.

Al termine dell’attività ispettiva, l’imprenditore è stata denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce per le violazioni penali tributarie

CONDIVIDI