La prima domenica di settembre, Otranto dedica una festa alla Madonna dell’Altomare. Un triduo di preparazione aiuta i fedeli a riscoprire il senso cristiano della festa e la presenza di Maria nel cuore degli otrantini.

La chiesa della Madonna dell’Altomare, gioiellino di Otranto posto sul costone del mare, quel giorno diventa centro spirituale e d’identità dell’intera città. In tale festa ognuno riconosce l’accogliente anima turistica di Otranto, l’anima di coloro che, sul mare, si spendono per la sicurezza e la pace, l’anima di coloro che dal mare traggono sostentamento con la pesca e con i commerci.
La domenica mattina, tutte le celebrazioni si svolgono nella cappella della Madonna dell’Altomare e, nel pomeriggio, la solenne celebrazione dell’Eucarestia è presieduta dall’Arcivescovo, nel piazzale sottostante la chiesetta. Sono i pescatori di Otranto ad accompagnare la statua della Vergine, pregevole opera della fine dell’Ottocento, nel piazzale suddetto per la celebrazione della Messa e dopo al “Fascio” per l’imbarcazione.
La processione a mare ha così inizio. Il peschereccio che accoglie la sacra statua viene scortato da alcuni marinai, ai quali, tra l’altro, viene affidata la corona che verrà gettata in mare in memoria di tutte le sue vittime. L’imbarcazione da pesca, seguita da un nutrito gruppo di altre barche, traghetta il simulacro della Madonna verso il Porto. Dopo un breve giro al largo di Otranto, si sbarca e si ritorna, in processione, alla cappella. Consuete, come sempre, le scintillanti luminarie e, a conclusione della serata, i fuochi d’artificio.

PROGRAMMA RELIGIOSO

30-31 agosto – 1 settembre
Triduo in onore della Madonna dell’Altomare
Sante messe ore 8.00 – 19.30 presso la Cappella dell’Altomare

2 settembre
Festa della Madonna dell’Altomare
Ore 8.00/9.00/10.00/11.00: Sante Messe presso la Cappella della Madonna dell’Altomare
Ore 17.30: Concelebrazione eucaristica presieduta da S.E. Mons. Donato Negro, Arcivescovo di Otranto, sul piazzale sottostante la Cappella.
Ore 18.30: Solenne processione a mare con la partecipazione di Mons. Arcivescovo, del Dr. Luciano Cariddi, Sindaco di Otranto, delle Autorità civili e
militari e con la collaborazione del locale gruppo dell’Associazione Marinai d’Italia e dei Pescatori che operano nel porto di Otranto.
Durante la processione sarà gettata in mare una corona di alloro alla memoria di quanti in esso vi hanno lasciato la vita. Dal porto si tornerà processionalmente alla Cappella, attraversando le principali vie della città, dove avrà luogo la solenne benedizione del mare.

PROGRAMMA CIVILE

1° settembre
In prima serata liscio e balli di gruppo con “Orchestra liscio simpatia”.
Dalle ore 22.00: Pizzica e Taranta dal Salento con “ I Calanti” .

2 settembre
Ore 9.30: Saggio Velico 25° Trofeo “Don Luigi Mariano” nelle acque del bacino portuale a cura della Lega Navale Italiana sezione di Otranto.
Durante la giornata i rioni della Città saranno allietati dal Concerto Bandistico Città di Scorrano
Concerto Bandistico – Orchestra Lirico Sinfonica “Grecìa Salentina”, Maestro Direttore e Concertatore Prof. Salvatore Tarantino
Soprano Lirico: Mina Panico; Soprano Leggero: Irene Corciulo; Baritono: Carlo Provengano; Tenore: Massimo Liaci.
Ore 24.00: spettacolo pirotecnico “Luci sul mare” – Molo S. Nicola – Porto di Otranto, a cura della premiata ditta Angelo MEGA – Scorrano.
Le principali vie della città saranno illuminate dalla premiata ditta “Salento Luminarie” di Ernesto Palma – Giurdignano.