È stata rintracciata e denunciata l’automobilista pirata che, nel pomeriggio di giovedì, aveva causato un incidente effettuando una inversione ad U. Davanti alle grida del ferito, era fuggita senza prestare soccorso.

Si tratta di una donna albanese di 49 anni, residente a Lecce, rintracciata e denunciata dagli agenti di polizia. La donna, a bordo della sua Chevrolet, aveva effettuato una improvvisa inversione ad U ( vietata dal cds), causando lo scontro con uno scooter, condotto da un 46enne leccese.
​A seguito dell’impatto, l’uomo rimaneva incastrato sotto la moto e strisciando rovinosamente per terra andava a finire sotto l’autovettura che aveva tagliato la strada. Rimasto con il piede sinistro incastrato sotto la moto, il 46enne ha iniziato a gridare ad alta voce alla conducente dell’auto di non muoverla ma, incurante di quanto accaduto, la donna proseguiva la marcia lasciandolo disteso per terra.
Con l’aiuto di alcuni testimoni, riusciti ad annotare il numero di targa della Chevrolet, gli agent sono riusciti a rintracciare l’automobilista presso la sua abitazione, dove hanno trovato anche l’auto, che presentava alcuni piccoli danni compatibili con la dinamica dell’episodio.
L’uomo, trasportato in ospedale da un amico, è stato giudicato guaribile in 25 giorni.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × uno =