È stato avviato nei giorni scorsi a Ioannina, in Grecia, il progetto di “Gestione sostenibile della risorsa acqua e salvaguardia dell’acqua potabile” denominato “Water Guard”,  nel quale è partner anche la città di Gallipoli.

Il progetto, che è stato finanziato nell’ambito dei fondi comunitari tesi a favorire  la condivisione delle conoscenze e della “buone pratiche” tra gli stati membri dell’Unione, vede impegnate due amministrazione pubbliche della regione greca dell’Epiro oltre alla provincia di Taranto ed al Comune di Gallipoli. Il progetto è stato presentato come detto a Ioannina, alla presenza dei rappresentanti di tutte le amministrazioni coinvolte.  Si tratta di un percorso che non prevede la realizzazione di  infrastrutture ma che è orientato a far condividere tra i territori che vi  partecipano esperienze e metodologie comuni di azione.  Nello specifico il progetto in questione prevede lo studio delle  problematiche ambientali dei singoli territori con l’individuazione dei  fattori di rischio, la raccolta di tutti i dati disponibili, la loro  georeferenziazione e  la determinazione dei parametri chimico-fisici da  monitorare.  La conoscenza dei fenomeni in essere consentirà pertanto alle popolazioni interessate di  apprendere in modo più diretto l’ambiente circostante, consentendo alla pubblica  amministrazione di adottare le decisioni più idonee, con conseguente monitoraggio dei risultati.  “Si tratta di un progetto – ha dichiarato il sindaco, Francesco Errico – che seguiamo con particolare interesse, come tutti quegli strumenti in grado di apportare benefici, in qualsiasi termine, alla difesa ed al rispetto del nostro ambiente. In particolare tale progettualità pone l’accento su un discorso, vale a dire quello della tutela delle acque che, come ribadito anche in questi giorni, rappresenta una priorità nella nostra agenda di governo”. La riunione in Grecia è stata oltremodo operativa, visto che si è predisposto un cronoprogamma delle attività da svolgere, con il progetto che avrà un primo impulso dall’appalto dei servizi necessari alla raccolta ed alla georeferenziazione dei risultati che dovrà concludersi  entro l’anno in corso.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × quattro =