“Le segnalazioni sui disagi della popolazione soprattutto nelle marine sono importanti per facilitare qualsiasi nostro intervento”. E’ così che l’assessore comunale all’Ambiente Andrea Guido, in una nota stampa, ha spiegato gli interventi mirati che l’amministrazione comunale leccese si accinge a compiere

Il problema delle alghe, spinte a riva dalle correnti, possa rappresentare un disagio per i cittadini, per gli operatori e, soprattutto, per i turisti che in questo periodo affollano le spiagge di San Cataldo. Ecco perché, prima ancora che nelle ultime ore le alghe intaccassero il bagnasciuga, il Comune di Lecce aveva già predisposto un intervento mirato e programmato per la giornata di oggi, sabato, nei tratti di spiaggia libera. Questo, per evitare che proprio durante il weekend, i visitatori potessero trovare spiacevoli sorprese.

Altra problematica da affrontare è quella legata alla presenza delle zanzare in tutte le marine leccesi. A partire da questa notte e fino a martedì, è stato predisposto un massiccio intervento di disinfestazione, fermo restando il fenomeno non può essere debellato del tutto attraverso quest’ultima. Nel  giro in elicottero che l’assessore ha effettuato, ha potuto constatare la conformazione naturale che pone le marine in una sorta di lago a causa delle ultime alluvioni. Motivo per cui c’è bisogno di una costante bonifica di tutto il litorale, oltre 20 chilometri di spiaggia e per le quali necessitano tempi tecnici, nonostante la tempestività degli amministratori.

“Le sollecitazioni che ci giungono dal territorio, da parte di semplici cittadini o di operatori del settore turistico e ricettivo che possono segnalare anche situazioni di straordinarietà all’amministrazione comunale, non possono che facilitare il nostro lavoro, in un’ottica di cooperazione costante e di massima resa in termini di immagine e qualità”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 + quattro =