Sarà a Castro il primo appuntamento con Itinerario Danza, il progetto artistico, culturale e turistico del Balletto del Sud, giunto alla sua XVI  edizione e volto alla riscoperta e valorizzazione dei borghi  e centri storici del Salento. Piazze, anfiteatri, palazzi e monumenti diventano scenografie naturali e palcoscenici originali di spettacoli di grande danza.

Il premio “Castrum Minervae”, giunto nel 2012 alla VII edizione, organizzato dal Comune di Castro, borgo di origini antichissime, come testimoniano recenti scavi che hanno portato alla luce i resti del “tempio di Minerva” e grotte già abitate nella preistoria, come Romanelli e Zinzulusa. All’interno di uno spettacolo interamente dedicato al mito di Minerva e degli abitanti dell’Olimpo verrà assegnato un riconoscimento  a  tre personalità del mondo della cultura, della archeologia e dell’imprenditoria che si sono  particolarmente distinte per il  loro legame al territorio salentino, ma che verranno rivelate solo nel corso della serata.

Nello spettacolo-evento, musicisti, attori e ballerini del Balletto del Sud raccontano i miti e le leggende del mondo antico in un susseguirsi di scene ideate dal direttore artistico Fredy Franzutti e introdotte dall’affascinante giornalista Rai Livia Azzariti. Oltre al noto attore Giulio Farnese, tra gli artisti del Balletto del Sud si esibiscono i primi ballerini Elena Marzano, Carlos Montalvàn e Alessandro De Ceglia, protagonisti di numerose tournée nei più importanti teatri italiani e i solisti Nicola Lazzaro e Emanuele Cazzato. Interverranno inoltre  gli apprezzati attori Andrea Sirianni, Eleonora Tata, Gianpaolo Morelli e il flautista Teobaldo Scardino.

Itinerario Danza è un progetto promosso dalle amministrazioni comunali e provinciali, dall’assessorato Regionale al Turismo e alla Cultura e da Pugliapromozione che prima dello spettacolo, alle ore 20.00, organizza una visita guidata gratuita del borgo antico (per info 800 174 555), quindi alle 21.30 segue lo spettacolo e dopo, chi lo vorrà, potrà gustare l’ottima cucina della tradizione, proposta nei ristoranti locali.

 

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.