Il premio internazionale “Re Arthas – Leone di Messapia” prevede l’assegnazione di un riconoscimento a persone che si sono distinte nei campi della cultura, ricerca, difesa dell’ambiente, imprenditoria e, in generale, della valorizzazione del territorio. La serata si svolgerà nella splendida cornice della piazza centrale di Vaste, città messapica fondata intorno al 600 a.c., antichissima e di considerevole importanza, era nota con il nome di Bastae o Baxta.

Il premio si propone come veicolo per la valorizzazione dell’eccellenza legata al territorio, per divulgare la conoscenza di aspetti e ambiti culturali, incentivando l’interesse per la storia di questa terra e allo stesso tempo la scoperta di radici, usi e costumi della civiltà messapica. Il premio si propone, inoltre, di attirare l’interesse del pubblico verso forme di riconoscimento che sappiano valorizzare il retroterra culturale salentino. La manifestazione si avvale, infatti, di nomi tra i più prestigiosi a livello locale e non. Tra questi: PRESIDENTE uscente dell’ALBANIA – Topi Bamir Uomo politico albanese (Tirana 1957). Laureato in veterinaria, addottoratosi in Italia in biologia molecolare, nel 1992 divenne direttore dell’Istituto per la sicurezza alimentare e di veterinaria di Tirana. Eletto nel 1996 in parlamento nelle file del Partito democratico di Albania (PDS), dal 1996 al 1997 fu ministro dell’Agricoltura e dell’Alimentazione. Nuovamente deputato nel 2001 e nel 2005, è divenuto vicepresidente e capogruppo parlamentare del PDS; nel 2007 è stato eletto Presidente della Repubblica di Albania dal Parlamento alla quarta votazione. Prof. ALDO SICILIANO Nato a Lanciano (CH) il 30.8.1943, è professore ordinario di “Numismatica greca e romana” presso l’Università del Salento. Si conferisce il PREMIO per le sue pregevoli qualità professionale nell’ambito della ricerca numismatica del mondo antico e in particolar modo per l’acume dimostrato attraverso una lunga carriera accademica nello studio e nella ricerca della monetazione magno – greca e messapica. Beni Culturali e presso la Scuola di Specializzazione in Archeologia. Prof. ALESSANDRO DISTANTE Prof. Alessandro DISTANTE, Professore di Cardiologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Pisa. Si conferisce il PREMIO, per il suo grande amore per il retaggio culturale della propria terra, il Grande Salento, e per le sue encomiabili qualità umane e conoscenze scientifiche, dedite, attraverso l’opera istitutrice l’ISBEM, alla ricerca medica e alla promozione delle potenzialità professionali di tanti giovani laureati del nostro territorio. AKSINJA GIOIA XHOJA Aksinja Gioia, Figlia d’Arte da padre Italiano e madre di origine greca, “Enfant Prodige”, esegue il suo primo concerto all’età di sei anni. Viene in Italia nel 1989 su espresso invito del M° Aldo Ciccolini, specializzandosi presso L’Accademia Internazionale “Mugi” di Roma, L’accademia “Lorenzo Perosi” di Biella e con il M° Olivier Gordon dell’Accademia di Parigi. Il 16 luglio 2012 è stata premiata dal Presidente della Repubblica Albanese Bamir Topi con l’ordine “Gran Maestro”.Si conferisce il Premio, per la grande passione per l’arte musicale e in particolar modo per la sua continua opera di promozione e valorizzazione del territorio in cui vive attraverso i suoi pregevoli concerti con pianoforte nelle tante località del Grande Salento. ANTONIO DE FINIS per PUGLIA CLASS Il gruppo alberghiero PugliaClass. Nato nel 1996 grazie alla lungimiranza dei due soci, Annino de Finis e Chiara Lamacchia, in meno di quindici anni hanno costituito ben otto strutture alberghiere tra le più belle di Puglia, può ormai fregiarsi del titolo di gruppo alberghiero tra i più grandi di Puglia. Ne ritira il premio, l’imprenditore salentino Antonio De Finis, componente della presidenza di Puglia Class. Cinzia Corrado Cinzia Corrado (Supersano, 22 luglio 1965) è una cantante salentina precisamente di SUPERSANO (LE). A 14 anni inizia un tour in tutte le piazze del sud con vari gruppi musicali cimentandosi in diversi generi dal folk al pop; intanto prosegue lo studio del pianoforte impostato dal padre fin da bambina e successivamente si diploma in canto lirico. La passione per la composizione la porta a collezionare più di 300 canzoni complete di testo e musica. Nel 1985 vince il Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con Niente di più. Seguono una serie interminabile di passaggi televisivi su tutte le reti nazionali. Attualmente è presidente dell’associazione culturale e compagnia teatrale “LE CORDE” che la vede nel ruolo di regista e attrice nel musical “LA BELLA E LA BESTIA”, musical ispirato alla fiaba Disney che sarà portato in scena al teatro ITALIA di Gallipoli il 7 dicembre 2012. Maestro DAN POENARU Dan Poenaru, di origine romena e naturalizzato svizzero, inizia la sua carriera internazionale con dei recital, prima in Svizzera poi, come solista, in Germania (con il terzo concerto di Rachmaninov), in Russia e in altri paesi dell’Europa dell’Est. La critica elogia questo pianista di grande talento, che unisce “ potenza e senso del fraseggio alla tenerezza e alla sensibilità”. Si conferisce il Premio al pianista di fama internazionale DAN POENARU, per il suo innato altruismo e l’amore per la terra salentina. Gli siamo grati, fra le altre cose, per l’inno e l’ode dedicati al Re Arthas e, quindi, non solo all’epopea monografica “Arthas Il Grande – Leone di Messapia”, ma all’omonimo Premio. Dott. DOMENICO SCORDARI Imprenditore salentino che attraverso la creazione di soluzioni naturali per il benessere e per la bellezza realizzate con estratti naturali del Salento secondo antiche ricette tradizionali, ha contribuito a migliorare la qualità della vita oltre a valorizzare il territorio salentino, grazie anche al successo dei suoi prodotti distribuiti ormai a livello internazionale. Dal 1989 crea, infatti, Natura&Benessere, con sede a Martano; ancora oggi il laboratorio di ricerca e sviluppo soluzioni naturali distribuisce la propria Aloe Vera e l’Olive oil su tutto il territorio nazionale e non solo! Prof. FERNANDO SAMMARCO Studioso e appassionato ricercatore delle origini storiche del Salento. Egli ha da sempre coltivato un profondo interesse per la Storia Patria e in particolar modo per il periodo messapico. Nel gennaio del 1999, è pubblicato il suo primo romanzo storico “I Leoni di Messapia”, epopea eroica dell’antico Salento (V sec. a.C.). Nel 2001, l’autore scrive il saggio “Origini storiche del Salento messapico”. Nel dicembre 2005, il 2° libro dell’epopea “Il Cerchio di Fuoco” si avvale, fra i diversi riconoscimenti, anche della segnalazione al Premio Campiello. Nel 2007, l’autore scrive un interessante saggio storico-filosofico dal titolo “Discorso sulla Philia”, con particolare riferimento agli insegnamenti pitagorici. Nel Gennaio 2009 è pubblicato il saggio filosofico-teoretico “Timé kaì Areté” (onore, gloria e virtù) che diventa il motto dell’Hetairia “I Leoni di Messapia”, grande sodalizio salentino, fondato dallo stesso, costituitosi nel luglio di quell’anno e rinnovatosi nel giugno del 2012. Il suo più recente lavoro storico-letterario è “ARTHAS IL Grande – Leone di Messapia”. Maestro GUIDO MARIA FERILLI GuidoMariaFerilli (Lecce, 1949) è un paroliere compositore e cantante italiano. Interprete, consulente artistico radio-televisivo e produttore discografico, si è iscritto giovanissimo alla SIAE, diventandone socio nel 1978, grazie ai notevoli successi ottenuti in campo nazionale ed internazionale. Il primo brano che ottiene riscontro è Il bosco no, scritto con Mogol per Adriano Pappalardo nel 1972. Nel 1974 scrive Rumore per Raffaella Carrà, che la showgirl romagnola presenta a Canzonissima. La sua canzone più nota è senza dubbio Un amore così grande del 1976, interpretata da Mario Del Monaco, Claudio Villa, Luciano Pavarotti, Andrea Bocelli e Manuela Villa, con numerose cover nazionali ed internazionali. Il precedente governo Berlusconi con l’intervento della ministra Michela Brambilla, ha considerato il suo brano “eccellenza italiana” nel mondo, richiedendone l’utilizzo per il g8 del 2009 e come spot pubblicitario per rilanciare il turismo. Madame Jacqueline Adames-Pagliaro Laureata in Lingue Moderne presso l’Universidad de los Andes – Bogotà nel 1986. House Model presso la Maison Oscar De La Renta e Max Mara; indossatrice per sfilate in diverse città europee per maison di alta moda internazionale. Produttrice e Presentatrice TV di Tele Rama dal 1993. Si conferisce il Premio per la sua grande dedizione e l’elevato interesse evidenziato per le tradizioni e la cultura del Grande Salento, valorizzandone con la trasmissione storica di TeleRama, dapprima chiamata “Salento d’Amare”, successivamente “Terra dei due Mari” e oggi “Terre del Salento”, che coordina e conduce personalmente, gli aspetti storici, archeologici, paesaggistici, artistici e monumentali di questa grande area peninsulare, una volta denominata Messapia. Ella è, inoltre, coordinatrice del nuovo canale televisivo TERREDELSALENTOTV sul canale 185 del digitale terrestre. Kledi Kadiu Nato a Tirana in Albania il 7 aprile 1974, Kledi Kadiu è entrato giovanissimo all’Accademia Nazionale di Danza, dove si è diplomato nel 1992. Nello stesso anno è entrato a far parte del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Tirana dove ha ricoperto, fin dall’inizio, ruoli solistici. Nel 1993 si è trasferito in Italia. Da due anni è il volto della danza di RAI 5 “Progetti di danza” in onda il sabato. È stato il promotore del concorso di danza “SFIDA TRA TALENTI” che il 28 giugno 2012 ha riportato un grande successo alla prima edizione al Teatro Olimpico di Roma. E’ testimone della Campagna “IO COME TU” promossa da UNICEF Italia contro la discriminazione e a favore dell’uguaglianza dei diritti di tutti i bambini. È anche ambasciatore Unicef. Il 5 aprile 2012 il Presidente della Repubblica Di Albania Bamir Topi gli ha consegnato il più grande titolo artistico, quello di “Grande Maestro” per la sua attività artistica e per aver contribuito alla divulgazione della danza a livello internazionale. Ha girato il Film di Daniele Vicari “La Nave dolce” che andrà al festival di Venezia e uscirà al cinema nel 2012. Dott. Luigi Del Prete per Fondazione Moschettini La nascita della Fondazione Moschettini affonda le proprie origini storiche nella grande tragedia della prima Guerra Mondiale. L’asilo infantile costruito nel 1925 accoglie ancora oggi tra le mura del centro di Copertino tre sezioni di scuola materna, rappresentando ormai una vera e propria istituzione storica nella vita del paese. Ne ritira il premio il presidente della Fondazione, il dott. Luigi Del Prete. Prof. MARCELLO SECLI’ Nato a Parabita, ove risiede, ha compiuto il suo corso di studi presso il locale Istituto d’Arte e, successi-vamente, presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce, conseguendo il Diploma di Laurea in Scultura con una tesi sulla Scuola della Bauhaus. Dal 1974 al 2019 è stato docente di scultura negli istituti superiori di istruzione artistica di Taranto, Grottaglie e Brindisi. Parallelamente all’attività di docente ha svolto quella di grafico per conto di enti, associazioni e imprese; tra gli anni ’80 e ’90 ha curato la grafica per la CISL territoriale di Casarano-Tricase-Maglie; dal 1985 al 2000 ha collaborato con la Camera di Commercio di Lecce curandone – tra l’altro – la rivista trimestrale “Terra d’Otranto”. Prof. MARIO DEMATTEIS Prof. Dott. Mario de Matteis, Università di Tirana, Germanistisches Institut Rruga ed Elbasanit TIRANA (Albanien) Università di Bochum (Germania), Elbasan, Tirana (Albania) e Tetovo (Macedonia); nato a San Pietro Vernotico (Brindisi) il 23-11-1937. Si conferisce il premio, per il suo studio della Lingua, Cultura e Religione dei Messapi. Apprezzabili sono le sue considerazioni filologiche sui teonimi femminili e maschili delle iscrizioni messapiche. La manifestazione sarà condotta dal “Buon” Fabio, inviato di Striscia la Notizia, coadiuvato da Marina Henzen, Vice Presidente dell’Hetairia. La scelta dei premiati punterà a individuare personalità il cui impegno conferisce giorno per giorno valore al territorio del Salento messapico, attraverso la promozione del retaggio storico culturale di questa terra. La serata offrirà inoltre agli spettatori momenti di grande intrattenimento, grazie alla partecipazione di eccellenze del territorio nel campo della musica e dello spettacolo.Nel corso della premiazione, infatti, si esibirà il coro di Elisabetta Guido, docente di Canto jazz presso il Conservatorio di Lecce “T. Schipa”. Il coro spalla in Puglia del leggendario quartetto afroamericano “Golden Gospel Singers”, il coro gospel “A. M. Family” composto da oltre 30 elementi provenienti da tutta la Puglia, ha già al suo attivo numerosi concerti e spettacoli. Giulia De Blasi, cantante salentina, giovanissima promessa della canzone italiana, ci delizierà con un suo brano. Dal canto al ballo, con l’esibizione della scuola di danza delle Sorelle Spedicato. Le allieve di Leonora e Viviana, figlie d’arte con passione per la danza tramandata dai genitori, si esibiranno in una coreografia Araba e un numero di Flamenko e Rock and Roll. Ci delizieranno con due numeri di samba e la famosa arte brasiliana, la capoeira, il gruppo di ballerini brasiliani “Chuchucas”. Non mancheranno le risate con Stefano Bucci, Imitatore e presentatore in spettacoli televisivi e dal vivo. Noto per i numerosi scherzi telefonici fatti usando le voci di Maurizio Mosca, Luciano Moggi, Zeman, Matarrese e Berlusconi (scherzo a Biscardi dopo una puntata del Processo del Lunedì e riportato dai maggiori quotidiani nazionali); ed il cabarettista, definito il comico del salento, ma conosciuto ormai in tutta Italia Piero Ciakky, noto anche per la partecipazione alla nona tappa del tour di Zelig. Maria Antonietta Calò, fondatrice dell’Accademia della Moda che mira alla formazione professionale e di portamento per le sue preziose creazioni stilistiche ci offrirà una sfilata di abiti tipici che si rifanno al mondo classico con precisi riferimenti a modelli greci, messapici e romani. L’assegnazione dei premi sarà definita da una giuria composta da membri del direttivo dell’Hetairia e da rappresentanti delle istituzioni. Per l’occasione sarà realizzato un premio che rappresenti il simbolo dell’evento. L’Hetairia “I Leoni di Messapia” insieme al Comune di Poggiardo e con il sostegno della “Fondazione Moschettini”, della “Fondazione con il Sud” e “Viaggi nella Terra di Mezzo”, si pregia quindi di annunciare per Domenica 26 agosto alle ore 20.30 il grande evento culturale che avrà luogo in Piazza Dante a Vaste di Poggiardo (Le). L’ingresso della serata è gratuito.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

11 − sette =