L’Orchestra Sinfonica Tito Schipa propone un estratto dall’opera di Wolfgang Amadeus Mozart “Le Nozze di Figaro”. Domenica 5 agosto – Abbazia Santa Maria di Cerrate ore 21.00 (Direttore Eliseo Castrignanò), Martedì 7 agosto – Taviano, Piazza del Popolo ore 21.00 (Direttore Eliseo Castrignanò), Sabato 11 agosto – Ugento, Piazza San Vincenzo ore 21.00 (Direttore Marcello Panni): “Aprite un po’ quegli occhi”.

Arie e duetti da Le Nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus MozartSul podio Eliseo Castrignanò (a Ugento sul podio ci sarà Marcello Panni, direttore artistico e principale dell’Orchestra), mentre ad interpretare le arie e i duetti che verranno proposte saranno cinque giovani cantanti che, nel corso dell’anno, hanno frequentato presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce un laboratorio vocale e scenico curato dalla soprano barese, Amelia Felle. Si tratta di Gianluigi Palma (nel ruolo di Figaro), Marzia Marzo (Susanna), Jorge Abarza Sutter (Conte), Maria Luisa Lattante (Contessa) e Anna Brull (Cherubino). “Le Nozze di Figaro” sono una turbinosa storia di amori, gelosie, tradimenti, inganni, i cui protagonisti sono tutti giovani, come gli interpreti prescelti: il Conte e la Contessa appena più adulti, Figaro e Susanna, gli sposi promessi, e il paggio Cherubino, immortale adolescente. I raccordi parlati, per le parti tagliate, saranno letti da Corrado de Bernart.

Ensemble di Ottoni e percussione dell’Orchestra Sinfonica Tito Schipa Domenica 5 agosto a  Ceglie Messapica, Castello Ducale ore 21.00, Martedì 7 Agosto a Trepuzzi, Largo Chiesa Madre ore 21.00, Sabato 11 Agosto a Casalabate, Lega Navale ore 21.00. Il gruppo degli ottoni dell’Orchestra Tito Schipa, due trombe, due corni e tre tromboni con l’aggiunta di un percussionista, si presentano in questa formazione con un programma vario e gradevole, ma anche molto impegnativo intitolato “Da Bach a Piazzolla”. Nella prima parte si spazia tra grandi autori classici con musiche di  M. A. Charpentier (Preludio dal Te Deum) J. S. Bach (Preludio n. 22 dal Clavicembalo ben temperato e Aria dalla Jagd Kantate BWV 208 ),  Jean-Joseph Mouret (Rondeau), M. Praetorius (Quattro danze) C. Debussy (La fille aux cheveux de lin), trascritte e adattate per quest’organico. Nella seconda parte il Novecento e il Jazz, da Bernstein a Piazzolla irrompono con la verve di una hit-parade di brani celebri: L. Bernstein (Preludio – Maria – Mambo da West Side Story); G. Gershwin (Summertime da Porgy and Bess); L. Henderson (Amazing Grace); H. Cannon (Bill Bailey); S. Joplin (The Entertainer); A. Piazzolla (Libertango).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 + 4 =