Da oggi sino al 19 agosto torna a Cutrofiano la storica Mostra mercato della ceramica artigianale, alla 40a edizione, appuntamento fisso dell’estate salentina: da qui passano, ogni anno, migliaia di visitatori alla scoperta di uno dei settori più tipici dell’artigianato salentino, quello dei fìguli, dei vasai, coloro che continuano a lavorare la creta, l’argilla, con tecniche vecchie di secoli. 

L’iniziativa è promossa dal Comune di Cutrofiano e Consorzio “Ceramiche del Salento”, in collaborazione con Confartigianato Imprese Lecce e con il patrocinio di Regione Puglia (Assessorato alle Risorse agroalimentari), Provincia di Lecce, Camera di commercio di Lecce, Unione dei Comuni della Grecìa salentina e Puglia Promozione. L’organizzazione è a cura di Big Bang snc ed Eventi Marketing & Communication.

Nel corso della dieci giorni, il Consorzio Ceramiche del Salento non mancherà di mettere nella giusta luce le innovazioni dell’ artigianato tipico, frutto della passione e della ricerca messa in campo dalle aziende più giovani e dinamiche. In occasione del 40esimo  anniversario della mostra, tuttavia, il Consorzio intende superare i confini della ceramica e della terracotta, offrendo ai visitatori la possibilità di apprezzare la grande varietà di eccellenze artigianali del territorio (lavorazione di cartapesta, ferro battuto, pietra leccese, ecc.) e di immergersi in un’atmosfera che sa di autenticità e tradizione.

Una delle novità della quarantesima edizione della mostra sarà infatti il progetto speciale  “Contaminazioni artistiche”, dove la ceramica “incontrerà” le altre eccellenze dell’artigianato artistico salentino, un connubio che darà vita ad opere “ibride”, frutto dell’abilità congiunta dei ceramisti cutrofianesi e dei migliori artigiani della provincia di Lecce, maestri nella lavorazione della cartapesta, pietra leccese e carparo, legno d’ulivo, nell’arte del mosaico e del ricamo (merletti e tessuti a mano).

Altra novità, il binomio artigianato ed enogastronomia nell’area “Food e figuli”, con esposizione e degustazioni di prodotti tipici locali.

Il percorso espositivo toccherà quattro location. Con un biglietto unico di 2 euro (ridotto a 50 centesimi per under 18 e over 70), si potrà visitare la mostra mercato della ceramica artigianale nella Scuola elementare. Qui i visitatori potranno assistere alla lavorazione in diretta delle opere in terracotta e ammirare le originali creazioni frutto delle “contaminazioni artistiche” tra ceramisti cutrofianesi e i maestri d’arte aderenti a Confartigianato e al Consorzio artigiani della Provincia di Lecce.

Nei locali dell’ex mercato coperto, recentemente ristrutturato, troverà spazio invece l’expo dell’artigianato tipico salentino e la rassegna “Le vie dell’artigianato” che metterà in mostra le opere realizzate dai migliori artigiani salentini aderenti a Confartigianato imprese Lecce.

E ancora, in piazza Municipio, l’esposizione e degustazione di prodotti tipici dell’enogastronomia salentina “Food e figuli” sarà allestita all’interno di speciali strutture a volta, che riproducono l’effetto della pietra leccese, e dunque perfettamente integrate con i colori e le atmosfere del suggestivo centro storico di Cutrofiano. Una tappa da non perdere per tutti coloro che vorranno “testare” la bontà e la genuinità delle prelibatezze tipiche della tradizione culinaria salentina.

Infine, i visitatori avranno la possibilità di visitare, senza costi aggiuntivi, il Museo della Ceramica di Cutrofiano che mostra tutto quello che la lavorazione dell’argilla può raccontare. Nelle sue sale, accoglie materiale ceramico preziosissimo, risalente al Neolitico, ma anche terracotta invetriata e decorata del periodo medievale, maioliche e piatti, ciotole, boccali, anforette, borracce e molti altri oggetti tipici dell’artigianato autentico del Novecento. Quello delle botteghe e delle fornaci, delle lucerne, delle zuppiere, delle “pignate” che oggi si comprano per riassaporare un gusto del tempo perduto. La collezione del museo comprende anche una sezione dedicata a fischietti e ocarine provenienti da tutto il mondo.

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici + 4 =