Ha strappato la borsetta ad un’anziana di 85 anni, scaraventandola a terra, e ha cercato di dileguarsi. Ma la sua fuga è durata poco perché il figlio della donna lo ha raggiunto e bloccato. Alla fine sono intervenuti gli agenti delle volanti che lo hanno arrestato.

Si tratta di  Bascià Luigi Antonio, 58enne di Lequile, accusato di rapina impropria. L’episodio è avvenuto intorno alle ore 10.20 in via Emilia a Lecce.

La donna, non in buone condizioni di salute tanto da deambulare con un bastone, nella mattinata, accompagnata dal figlio, che la precedeva di pochi metri con le buste della spesa, si era recata presso alcuni esercizi commerciali in viale Marche e si apprestava a rientrare nella propria abitazione. Quando all’improvviso il Bascià con mossa fulminea le strappava la borsa dalla spalla, e tentava di darsi alla fuga. L’anziana cadeva in terra e batteva violentemente il gomito sinistro, mettendosi ad urlare per il dolore.

Il figlio, voltatosi, intuiva immediatamente la situazione ed inseguiva il ladro, raggiungendolo dopo pochi metri. Ne scaturiva così una colluttazione.

Altri cittadini, chiamavano il 113 ed una Volante giungeva dopo pochi istanti, ponendo termine alla colluttazione, recuperando la borsa che veniva riconsegnata alla donna, e traendo in arresto il responsabile.

A causa della colluttazione, il BASCIA’ è stato visitato in Questura da sanitari del 118 per una lievissima escoriazione all’occhio. L’anziana donna è tuttora sottoposta presso il pronto soccorso del Vito Fazzi alle cure atte a verificare il sospetto di una frattura al gomito sinistro. che presenta una evidente ferita lacero contusa. Il figlio, che esercita la professione forense, viene giudicato guaribile in 5 giorni a causa delle contusioni al gomito ed al ginocchio seguenti alla colluttazione.

L’uomo, difeso dall’Avv. Alessandro Troso del Foro di Lecce, di fiducia, è stato accompagnato in carcere.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × quattro =