Grande soddisfazione ha espresso questa mattina il capogruppo Udc in Consiglio comunale, Luigi Melica, per l’approvazione all’unanimità da parte del Consiglio comunale dell’emendamento da lui presentato alla delibera del Consiglio comunale n° 32 del 2012, che modificava il Regolamento Tosap.

“Come Udc, abbiamo ritenuto di comporre il giusto diritto alla leale concorrenza, rivendicato dai proprietari di esercizi commerciali che pagano un regolare affitto di locali, con l’altrettanto legittimo diritto dei proprietari dei chioschi, i quali, in base alla modifica del Regolamento Tosap, avrebbero visto incombere su di loro e le loro famiglie un nuovo onere mensile – commenta entusiastico Melica –. Lo stesso sindaco Paolo Perrone ha perciò accolto la nostra proposta concreta, decidendo di dilazionare il pagamento in 4 anni: il primo anno il canone sarà applicato al 20%, il secondo al 40% e il terzo al 70%, giungendo a pieno regime solo dal quarto anno”.

“L’assessore al Bilancio Attilio Monosi ha poi riconosciuto in questo intervento una proposta concreta, basata su una leale collaborazione istituzionale e si è preso formalmente in carico, durante la prima fase di applicazione, quella al 20%, di studiare modalità e criteri per il collegamento del canone mensile all’indice Isee, come da me inizialmente proposto. Il nostro primo obiettivo sono le famiglie, in particolare quelle numerose”, prosegue il capogruppo Udc.

“Volendo fare un esempio concreto – spiega Melica – un chiosco di 20 metri quadrati, con il nuovo canone previsto, avrebbe visto dal prossimo primo ottobre il pagamento mensile di 4-500 euro: una somma davvero spropositata, rispetto alla situazione precedente, che avrebbe letteralmente sconvolto la vita a un commerciante”.

“Ribadisco il senso del mio operato da consigliere comunale – conclude Melica – che sarà sempre improntato alla critica costruttiva e propositiva”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette − 5 =