Ha estorto a un anziano, con il quale aveva avuto un rapporto sessuale, circa 14 mila euro, dopo averlo minacciato di rivelare l’episodio alla moglie: e’ accaduto a Galatina, in provincia di Lecce, dove i carabinieri nella tarda serata di ieri, hanno arrestato, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, Sonia Mighali, 34 anni.

Il provvedimento restrittivo e’ stato emesso dal gip Nicola Lariccia, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica del Tribunale di Lecce Francesca Miglietta. E’ accusata di estorsione continuata ma anche di rapina nei confronti di un’altra persona. I carabinieri hanno operato a seguito di due denunce. Per quanto riguarda l’estorsione, Mighali avrebbe ottenuto la somma dall’anziano in piu’ riprese tra i mesi di ottobre e dicembre 2011 in cambio del silenzio su quella relazione. Esasperato delle richieste estorsive, la vittima ha denunciato tutto ai carabinieri della Stazione di Galatina. Nel secondo caso, risalente a maggio 2012, la vittima e’ un cinquantenne. Mighali ha incontrato la vittima per strada nel centro di Galatina e gli ha chiesto se fosse per caso alla ricerca di una donna, quindi con un pretesto, gli ha chiesto di consegnarle una somma di danaro. Il cinquantenne, a quest’ultima richiesta, ha opposto un netto rifiuto ma la Mighali, per tutta risposta, gli ha spruzzato un liquido profumato sul volto che gli ha procurato un lieve stato confusionale. Approfittando della situazione momentanea, si e’ impossessata della somma di 40 euro, custodita all’interno dei pantaloni e si e’ allontanata dal luogo facendo perdere le proprie tracce. L’uomo, che ha denunciato l’episodio in caserma, ha riconosciuto l’autrice della rapina.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattordici − otto =