I Finanzieri della Tenenza di Casarano hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società del sud Salento operante nel settore del commercio e gestione di distributori automatici. Nel dettaglio l’azienda verificata, dal 2007 al 2012, avrebbe omesso di contabilizzare ricavi per euro 110 mila circa

, non versando la corrispondente imposta sul valore aggiunto (IVA) per 5 mila euro circa , oltre a dedurre indebitamente costi per oltre 55 mila euro. Tale condotta, inoltre, ha consentito all’imprenditore inadempiente di non versare la tassa regionale sulle Attività Produttive (IRAP), da calcolarsi su una base imponibile complessiva di circa 115 mila euro.

Le Fiamme Gialle, sono riuscite a ricostruire l’effettivo giro d’affari della società attraverso i controlli indiretti effettuati sulla base di tutte le merci acquistate, conteggiando con capillare attenzione tutte le somministrazioni di alimenti e bevande poste in essere. Il controllo, peraltro, è stato di particolare difficoltà con riguardo alla quantificazione di quelle somministrazioni ottenibili attraverso la miscelazione di prodotti sfusi, quali caffè, tè, camomilla, latte, la cui elaborazione, tuttavia, ha permesso di determinare le somme evase.

Al termine dell’attività il responsabile è stato segnalato alle Autorità competenti per il recupero a tassazione delle somme non dichiarate.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 3 =