Terzultimo appuntamento per il festival itinerante del Salento. La Notte della Taranta fa tappa a Galatina e propone l’ultimo dei suoi progetti speciali. Non poteva mancare, a meno di un anno dalla sua scomparsa, il sentito omaggio alla grande personalità artistica e umana di Piero Milesi, storico maestro concertatore di due edizioni de La Notte (1999, 2001) che ha profondamente segnato il percorso della manifestazione

 

Ad aprire sarà la Salentorkestra, formazione che proietta le tradizionali sonorità salentine nel contesto più ampio della cultura musicale del Mediterraneo. Ma l’obiettivo di questo ensemble che annovera tra i suoi componenti le voci di Giancarlo Paglialunga e Dario Muci è anche quello di proporre composizioni originali nelle quali i ritmi balcanici, greci e albanesi incontrano pizziche e tarantelle, con l’intento di amalgamarne le sensibilità. La forza del gruppo sta nel riproporre l’antico ritmo popolare che conduce alla trance della pizzica, attraverso una sapiente fusione di virtuosismo strumentale e nenie ipnotiche. Sul palco, oltre alle due voci, Massimiliano De Marco, Claudio Pusterla, Marco Tuma, Massimiliano Morabito.

Dopo il concerto della Salentorkestra, un video-tributo con le immagini tratte dalle edizioni de La Notte di cui è stato maestro concertatore (1999 e 2001) e ospite (2007) aprirà il concerto dedicato alla memoria di Piero Milesi dell’Ensemble La Notte della Taranta, che ospiterà alcuni grandi nomi che hanno a lungo collaborato con Milesi come Mario Arcari, Maurizio Dehò, Daniel Bacalov e Mauro Pagani. Dopo l’esecuzione di Piccoli sassi scritto da Daniel Bacalov e Piero Milesi, l’Ensemble proporrà alcuni dei brani su cui Milesi aveva impresso il suo segno durante la sua esperienza di maestro concertatore. Tra i brani proposti ci saranno il bellissimo Antidotum Tarantulae (che fu anche il brano di apertura dell’edizione del Concertone di Melpignano del ’99, allora in Piazza San Giorgio); l’arrangiamento per ensemble e orchestra di Ferma Zitella, tratto dall’indimenticabile “Pizzica sinfonica” del 2001; Bendirì, scritto da Claudio “Cavallo” Giagnotti e arrangiato da Milesi nel ’99.

Nella seconda parte della serata, l’Ensemble eseguirà un repertorio tratto dalle edizioni de La Notte che vanno dal 2002 al 2011 passando dai momenti poetici di Piero Milesi all’esplosione ritmica di Stewart Copeland con la collaborazione di Vittorio Cosma (Pizzica degli Ucci, Stornelli); dalle sonorità tipicamente popolari di Ambrogio Sparagna (Pizzicarella), a quelle world firmate da Mauro Pagani (Ndo Ndo Ndo), fino agli ultimi raffinati arrangiamenti di Ludovico Einaudi (Nanna nanna, Leitmotiv). Chiusura esplosiva, con tutti gli ospiti sul palco insieme all’Ensemble, con Kali Nifta e Santu Paulu.

Lo scorso luglio l’Ensemble La Notte della Taranta ha riscosso enorme successo alla 14esima edizione del Festival Mùsicas do Mundo di Sines (Portogallo), prestigiosa manifestazione che  raccoglie di anno in anno gruppi, cantanti e musicisti appartenenti al panorama musicale della world music.

I musicisti dell’Ensemble sono Ninfa Giannuzzi ed Enza Pagliara (voce), Emanuele Licci (voce, chitarra, bouzouki), Gianluca Milanese (fiati, flauto), Antonio Castrignanò (voce, tamburello), Mauro Durante (tamburello, violino), Carlo “Canaglia” De Pascali (tamburello), Alessandro Monteduro (percussioni), Silvio Cantoro (basso), Antonio Marra (batteria), Roberto Gemma (fisarmonica), Andrea Favatano (chitarre), Pierangelo Chiga (tastiere).

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + 13 =