Durante la prossima edizione del Festival “La Notte della Taranta”, sarà possibile iscriversi all’Università del Salento presso lo sportello mobile allestito sui luoghi dei concerti. Il “Centro Orientamento e Tutorato” dell’Ateneo sarà presente con un proprio stand in tutte le tappe del festival 

A partire dalle ore 20 sarà attivo sia il servizio di consulenza e orientamento gestito dai tutor, già offerto nella scorsa edizione, sia – novità di quest’anno – la postazione informatica che consentirà di espletare tutte le procedure per l’iscrizione ai test. Con questa iniziativa Università del Salento e la Fondazione proseguono e rafforzano la loro collaborazione.

“Anche quest’anno – commenta il rettore Domenico Laforgia – saremo presenti all’interno del Festival La Notte della Taranta. Già lo scorso anno avevamo uno stand informativo che si è rivelato molto utile per i giovani che hanno affollato le piazze della musica. La presenza dell’Università in eventi come questo è certamente il segno di un’attenzione, sia da parte nostra che della Fondazione Notte della Taranta, verso i nostri giovani e vaguardata con simpatia. Quest’anno, oltre alle informazioni sulla nostra offerta formativa chiunque potrà iscriversi ai test d’ingresso tra un concerto e l’altro grazie allo stand mobile, che seguirà la manifestazione nelle varie piazze salentine. Accolgo sempre con molto piacere queste iniziative che servono ad avvicinare la nostra Università alla sua gente e al suo territorio, anche in occasioni ‘mondane’ come questa”.

“La Fondazione La Notte della Taranta ha da sempre la cultura tra le sue prerogative, spiega il presidente Massimo Bray. In questo quadro, non può che riservare un occhio di riguardo al mondo della formazione, anche grazie alla collaborazione con l’Università del Salento, per il secondo anno consecutivo. Oltre a garantire lo scambio tra saperi e prassi, si è deciso di sostenere l’Ateneo salentino nelle sue iniziative di orientamento e vicinanza al pubblico giovanile, che ogni anno affolla i concerti de La Notte della Taranta. Quest’anno, la decisione dell’Ateneo di offrire agli studenti la possibilità di immatricolarsi durante le tappe del Festival costituisce un passaggio successivo, lanciando un messaggio chiaro di vicinanza e apertura al mondo della conoscenza”.

 

 

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.