“Stanno giungendo in queste ore infiltrazioni di aria fresca da nord che innescheranno oggi pomeriggio violenti temporali con grandine sulle Alpi orientali verso il Bellunese e il Trentino-Alto Adige. Sulle altre regioni il caldo sara’ ancora intenso per i residui di ‘Nerone’, il quinto anticiclone africano di questa estate infinita”.

E’ quanto avverte il meteorologo Antonio Sano’ del portale web ilmeteo.it riferendo che “Roma sara’ la grande citta’ piu’ calda d’Italia con 36°, mentre al nord e sulle regioni adriatiche le temperature iniziano a calare”. Domani, “l’aria piu’ fresca inneschera’ qualche temporale non solo sulle Alpi, ma anche su tutti gli Appennini e sui rilievi liguri, tuttavia saranno fenomeni incapaci di risolvere la siccita’. Nel corso del fine settimana, giungeranno masse d’aria piuttosto fresche dal mar Baltico che riporteranno la colonnina di mercurio a 26° al nord, 27-28° sulle regioni adriatiche e 30-32° sul resto del centrosud e isole, quindi su valori in linea o addirittura al di sotto delle medie. Non ci saranno temporali degni di nota e soffierano venti di Bora, Grecale e Tramontana, piu’ forti sulle regioni nordorientali, adriatiche e sulla Puglia”. Fino a Ferragosto, “sempre sole dunque e clima molto mite. Ma proprio il giorno di Ferragosto e’ atteso un nuovo aumento delle temperature per l’arrivo del sesto anticiclone africano: ‘Caligola’. Con ‘Caligola’ si aggravera’ l’allarme siccita’ e moltissime zone supereranno i 60 giorni ininterrotti senza piogge. Sole e caldo, seppure non record, continueranno almeno fino al 20 agosto”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.