Una serata che certamente sarà ricordata per molti anni. San Cassiano (Le), ha potuto ospitare un susseguirsi di eventi, nel volgere di una sola serata. Nel programma delle Olimpiadi del Salento (la kermesse polisportiva in programma dall’1 al 23 agosto organizzata dall’associazione culturale e sportiva dilettantistica “Explorart”)

difatti, è stata riservata una manifestazione pugilistica, alla quale hanno preso parte tutte le realtà leccesi (Amici del Pugilato, Boxe Lecce, Salento Boxe, Helios Boxe, BeBoxe, Alex Boxe e la neonata Palestra Popolare). L’onere organizzativo, è stato affidato alla BeBoxe di Copertino; peraltro, la palestra diretta dal tecnico Francesco Stifani, ha voluto ulteriormente impreziosire la serata con l’esordio in Lega Pro Boxe, per il boxeur di Melissano, Andrea Manco.
Prima dell’evento clou si sono articolati cinque (dei dieci in programma) incontri dilettantistici. A salire sul ring allestito nella Villa Comunale, i pugili rappresentanti delle sette società presenti nella provincia di Lecce. L’inizio peraltro è stato particolarmente avvincente, grazie alla presenza sul quadrato dei gemelli Cordella, i quali si sono affrontati difendendo i colori di due rispettive società. Tutti pugili, inoltre hanno potuto indossare al collo le due medaglie (oro e argento) marchiate a fuoco “Olimpiadi del Salento”, rendendo la premiazione decisamente più suggestiva. Prima dell’evento clou, c’è stato il momento per omaggiare ed applaudire i due ospiti della serata. Al già confermato campione europeo dei Pesi Welter (Ebu) Leonard Bundu, si è aggiunto (come preannunciato nelle ultime ore) anche il campione europeo della categoria Super Piuma Devis Boschiero. «Sono ospite dell’organizzazione delle Olimpiadi del Salento – spiega Bundu – Ho potuto apprezzare la splendida accoglienza ricevuta e ovviamente ho potuto immergermi nelle acque cristalline che offre questa splendida terra». Anche Boschiero, è giunto nel Salento per ricaricare le batterie: «Ho la fortuna di conoscere il pugile Inguscio (Boxe Piovese) con il quale spesso ci confrontiamo in delle sedute di guanti – commenta Boschiero – Ovviamente Inguscio è originario della Provincia di Lecce, quindi sono suo ospite in questi giorni sul versante ionico».   
Il momento più atteso, è stato decisamente il match professionistico, valevole per la categoria Superwelter. All’angolo rosso, il 20enne fighter di Melissano, Andrea Manco (Opi2000), al peso di 71 kg; Manco è cresciuto nella palestra di Francesco Stifani e dopo diversi mesi d’attesa, si è materializzato il tanto atteso approdo nei professionisti. All’angolo blu, da Palermo il 22enne Angelo Mancuso (Monia Cavini), al peso di 68,6 kg. Il match, per tutte le sei riprese in programma, ha regalato grandi emozioni per tutto il pubblico presente a San Cassiano. Manco, ha sempre cercato di imporre la propria forza sull’avversario; il palermitano, comunque si è dimostrato un atleta valido ed arcigno e sempre pronto a rispondere ai fendenti del pugile salentino. Manco si è aggiudicato questa prima vittoria in Lega Pro Boxe, dimostrando grande determinazione e la solita forza propulsiva, capace di mettere in seria difficoltà l’avversario. «Grazie a tutti per avermi supportato in questa grande serata – commenta Manco – è stata una bella prova e credo che anche il pubblico abbia apprezzato il match. Devo essere sincero: esordire nei professionisti, sotto l’attento sguardo di Bundu e Boschiero, non è stato semplice». Al termine della serata, grande soddisfazione per lo staff della BeBoxe e per gli organizzatori delle Olimpiadi del Salento.
A salire sul ring – sabato scorso – 19 pugili dilettanti leccesi; unica eccezione è stata la presenza di Rosario Patti, ovvero lo sfidante di Giuseppe Carafa; Patti, è giunto nel Salento insieme al tecnico Vito Ingargiola, quest’ultimo incaricato di seguire all’angolo il professionista palermitano Mancuso. Vincenzo Inguscio, invece, pur rappresentando la Boxe Piovese, è un salentino doc.

Questo il programma completo dei risultati inerenti alla serata di sabato 11 agosto a San Cassiano:
Nicola Cordella Schoolboy kg 46 (BeBoxe, Copertino) vs Damiano Cordella Schoolboy kg 45 (Palestra Popolare, Lecce): incontro pari;
Cristian Specchia, Youth Kg 75 (Beboxe, Copertino) vs Jacopo Spennato, Elite IIIª Serie Kg 73 (Salento Boxe, Lecce): ai punti, vince Specchia;
Riccardo Francone, IIIª Serie kg 60,5 (Helios Boxe, Lecce) vs Gianmarco Ruggeri, Youth kg 61,9 (Boxe Lecce): ai punti, vince Ruggeri;
Giuseppe Carafa, Youth kg 60 (BeBoxe, Copertino) vs Rosario Patti , Junior kg 60 (Asd Pugilistica Scalia, Palermo): ai punti, vince Carafa;
Matteo Lala, Youth kg 62,6 (Amici del Pugilato, Lecce) vs Salvatore De Iaco, Junior kg 65 (Alex Boxe, Specchia): a punti, vince De Iaco;

Match-clou valevole per la categoria Pesi Superwelter:
Andrea Manco (Opi2000) vs Angelo Mancuso (Monia Cavini)
vittoria ai punti per Manco (al termine delle sei riprese)

Matteo Piccinni, Elite IIª Serie, kg 69,8 (Boxe Lecce) vs Eros Rollo, Elite IIª Serie Kg 69,8 (Helios Boxe, Lecce): incontro pari;
Federico Maggiore, Elite IIIª Serie Kg 69 (Boxe Lecce) vs Francesco Palazzo, Elite IIIª Serie Kg 65 (Palestra Popolare, Lecce): vince (per Rscj alla terza ripresa) Maggiore;
Vincenzo Inguscio, Elite IIIª Serie kg 63,4 (Boxe Piovese, Piove di Sacco) vs Gabriele Lo Rizzo Elite IIª Serie, kg 65,4 (Amici del Pugilato, Lecce): ai punti, vince Lala;
Leandro Rollo IIIª Serie kg 58,6 (BeBoxe, Copertino) vs Alessandro Pinto, IIIª Serie kg 62,4 (Boxe Lecce): ai punti, vince Pinto;
Vincenzo Argano, Elite IIª Serie Kg 76,7 (BeBoxe, Copertino) vs Guglielmo Carata, Elite IIª Serie Kg 61,3 (Helios Boxe, Lecce): ai punti, vince Argano;

Commissario di Riunione: Sebastiano Sapuppo (Le);
Arbitri/Giudici: Angelo Calìa (Ta), Giuseppe Speranza (Ta) e  Giuseppe De Palma (Ba);
Medico di Servizio: dottor Giuseppe Macchiarola (Fg);
Cronometristi Ficr “G. Dolce” Lecce: Luca Sapuppo e Salvatore Accoto.