Foto Antonio Castelluzzo

Nuovi sviluppi nell’inchiesta sull’omicidio di Valentino Spalluto, il 20enne di Surbo, ucciso nel pomeriggio di giovedì con due colpi di pistola all’interno del centro “Lecce Fiere” di Piazza Palio.

Nelle scorse ore gli agenti della squadra mobile, guidati dal dirigente Michele Abenante, hanno proseguito senza sosta ad ascoltare testimoni e persone che, in qualche modo, potrebbero avere avuto a che fare con la vittima. E fino a notte fonda, negli uffici della Questura, sono stati ascoltati due fratelli leccesi, residenti nel rione “San Sabino” a poche decine di metri dal luogo in cui si è consumata la tragedia. In particolare gli investigatori nutrono forti sospetti su uno dei due fratelli che, per fattezze fisiche, statura e postura, potrebbe sommariamente ricalcare il profilo dell’assassino di Spalluto. Nel corso della perquisizione effettuata nell’abitazione dei due fratelli, gli agenti hanno trovato circa 40 grammi di sostanza stupefacente e sottoposto entrambi ad una serie di accertamenti, ma non, da quanto risulta, alla prova dello stub. Sta di fatto che sia il sospettato che il fratello, su disposizione del magistrato di turno Stefania Mininni, risultano indagati. Il primo con l’accusa di evasione, il secondo per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Questi ulteriori sviluppi nell’indagine arricchiscono il materiale raccolto dagli investigatori e dal pm titolare dell’indagine, Carmen Ruggiero, dopo che il medico legale Alberto Tortorela, nella giornata di ieri, aveva effettuato l’autopsia stabilendo come Spalluto fosse deceduto a seguito dei due colpi di pistola che lo avevano raggiunto. Un proiettile ha perforato il cervello fermandosi al cervelletto risultando letale, il secondo, invece, ha raggiunto il 20enne all’avambraccio. La salma del giovane, subito dopo l’esame necroscopico, è stata riconsegnata ai famigliari per lo svolgimento nel pomeriggio dei funerali nel suo paese di residenza. L’intera comunità si è stretta attorno al ricordo del giovane e al dolore di famigliari e amici.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti + 4 =