La Compagnia della Guardia di Finanza di Lecce – nell’ambito dell’intensificazione dei servizi a tutela del made in Italy e dei diritti d’autore in occasione delle festività dei Santi Patroni – ha da ultimo individuato in città un garage, nella disponibilità di un leccese sessantenne, al cui interno erano custoditi n. 1.188 CD musicali

illecitamente riprodotti e destinati alla vendita, nr. 1 computer munito di tre masterizzatori, un lettore CD e un monitor, nr. 855 copertine colorate riferite alle opere musicali illecitamente riprodotte.

Trattandosi di illecito penale, l’uomo è stato denunciato a piede libero alla locale Procura della Repubblica per violazione dell’art. 171 ter della Legge 633/41 e il materiale rinvenuto sottoposto a sequestro. Nei suoi confronti, inoltre, sono state applicate sanzioni amministrative per un minimo di euro 118.038,00 ed un massimo di euro 1.182.672,00.

L’acquisto di CD o DVD illecitamente riprodotti comporta altresì una sanzione amministrativa pecuniaria in misura ridotta di Euro 51,00 anche a carico del privato acquirente.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × 1 =