Tempi duri per gli spacciatori nel Salento. Gli ultimi due arresti sono avvenuti a Torre dell’orso. Le manette sono scattate ai polsi di Michele Gioia, 29enne di Maratea (Pz) e Deborah Bochicchio 25enne di Potenza, accusati di detenzione a fini di spaccio

Gli arresti sono avvenuti nel corso dei controlli della polizia nelle fasce costiere e nelle pinete,  finalizzati a garantire che il trascorrere delle vacanze possa svolgersi pacificamente nel rispetto delle norme. Le ultime verifiche sono avvenute nella pineta di Torre dell’Orso, dove era stata notata una tenda da campeggio di colore verde, all’interno della quale vi erano due giovani.
Durante il controllo, gli agenti hanno trovato un involucro di cellophane trasparente contenente 77 altri involucri di cellophane di colore bianco, presumibilmente contenente cocaina ed un borsello in tessuto beige con all’interno la somma di € 1.000,00 suddivisa in tre banconote da 100 euro, tre da 50 e 7 da 20 euro.

Attesa la flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, i due giovani venivano tratti in arresto ed accompagnati  al Commissariato di Otranto dove la Bochicchio, resa edotta della circostanza che personale femminile della Polizia di Stato avrebbe proceduto alla sua perquisizione, spontaneamente estraeva dal reggiseno due involucri contenenti gr.26,35 di stupefacente del tipo marijuana ed un altro con gr.115,16 di hashish. Tuttavia la Bochicchio veniva comunque accompagnata al Pronto Soccorso estivo dove la dottoressa di turno, nominata ausiliario di PG procedeva a perquisizione personale con esito negativo. I due arrestati sono stati accompagnati alla casa circondariale di Lecce.