Importante riunione questa mattina in Prefettura a Lecce,  con le Associazioni ambientaliste impegnate per trasformare la Strada Statale SS 16 nel tratto Maglie-Otranto in una “Strada Parco”  e per salvare le ricchezze  ambientali e culturali presenti lungo il percorso.

I presenti, quali rappresentanti di  Italia Nostra- sezione sud Salento,  Coordinamento Civico per la tutela del territorio e la salute del cittadino, Ordine dei dottori Agronomi e Forestali, accogliendo l’invito del Prefetto, dr.ssa Giuliana Perrotta,  hanno confermato l’ impegno a collaborare, già emerso nei precedenti incontri, con le Istituzioni competenti e l’ANAS, per la realizzazione di un’opera pubblica che sia attenta a conciliare le esigenze di sicurezza, viabilità e tutela e valorizzazione del paesaggio attraversato.
In merito all’ipotesi di avvio dei lavori inerenti il primo tratto Maglie-Palmariggi, i presenti hanno concordato che il Tavolo di confronto possa essere insediato al più presto e convocato periodicamente in Prefettura al fine di valutare le criticità  afferenti l’infrastruttura, in particolare il percorso delle complanari, uno degli aspetti ritenuti più rilevanti per questo primo tratto.
I rappresentanti delle Associazioni hanno consegnato al Prefetto studi e documentazione sulle testimonianze archeologiche e culturali a rischio auspicando che la sinergia attivata possa proseguire per l’intero percorso della Maglie- Otranto.
Al termine dei lavori, il Prefetto ha ringraziato i presenti per il rinnovato spirito collaborativo che, attraverso il superamento delle contrapposizioni, possa contemperare gli interessi e le istanze del territorio.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci − 2 =