Cala il sipario su Itinerario Danza, il progetto artistico, culturale e turistico del Balletto del Sud, ultimo appuntamento questa sera 30 agosto alle 21.30 presso il Teatro Romano di Lecce, in scena lo spettacolo Fedra.

 

Lo spettacolo debutta quest’anno e il coreografo Fredy Franzutti, lungo il solco di una sperimentazione già collaudata con notevole successo (Edipo re e le tragedie di Tebe), propone la rivisitazione coreografica del dramma di Fedra, protagonista femminile dell’Ippolito di Euripide, nella prospettiva di una continuità ideologica, che collega il Salento alla Grecia antica.

Il balletto in un atto, con musiche di Ildebrando Pizzetti e scene di Emanuele Pellegrino, vede affidare alla danza e alla musica uno dei capolavori del teatro classico greco. Ispirata alla tragedia di Euripide, narra le disavventure della nuova moglie di Teseo, Fedra, innamorata, per un maleficio di Afrodite, del figliastro Ippolito. Fedra, non sopportando il rifiuto del giovane si toglierà la vita, accusandolo di essere stata da lui stuprata; il padre Teseo condannerà ingiustamente a morte il figlio Ippolito. Lo spettacolo di Franzutti ambienta la vicenda nel ‘900 di D’Annunzio, che trattò l’argomento scabroso con una sua versione della tragedia, poi musicata da Ildebrando Pizzetti per l’opera omonima del 1915.

Danzano i ruoli principali: Elena Marzano (Fedra), Massimiliano Rizzo (Ippolito), Alessandro De Ceglia (Teseo). Lo spettacolo è consigliato a un pubblico adulto, per gli argomenti trattati e le scene di nudo (alluso).